Presentazione della mostra “Ritratto di donna. Il sogno degli anni Venti e lo sguardo di Ubaldo Oppi"

Giovedì 13 febbraio 2020 alle ore 17:30 presso il Museo Eremitani di Padova, piazza Eremitani 8, si terrà la presentazione della mostra “Ritratto di donna. Il sogno degli anni Venti e lo sguardo di Ubaldo Oppi”.

Quarto appuntamento del road show che sta portando la curatrice della mostra Stefania Portinari, in corso in Basilica Palladiana a Vicenza fino al 13 aprile 2020, a presentare questo affascinante progetto in varie città del Veneto e non solo.

Quello che Stefania Portinari proporrà nell’incontro in Sala del Romanino presso i Musei di Padova è un racconto fascinoso sulle donne degli anni Venti e l’immaginario che le rappresenta, attraverso il fil rouge del Realismo Magico di cui Ubaldo Oppi è uno dei massimi esponenti.

Interverranno:

per il Comune di Padova l’Assessore alla Cultura, la Conservatrice del Museo d’Arte Medievale e Moderna Elisabetta Gastaldi, il Capo Settore Cultura, Turismo, Musei e Biblioteche Federica Franzoso

l’Assessore alla Cultura del Comune di Vicenza e Stefania Portinari, curatrice della mostra docente di Arte Contemporanea all’Università Ca’ Foscari di Venezia, studiosa dell’Arte del Novecento.

In mostra a Vicenza sono circa 120 le opere esposte di dipinti, sculture, disegni, arti decorative, abiti e gioielli d’epoca per offrire uno sguardo nuovo sull’arte degli anni Venti, vista attraverso magnifici ritratti di donne. Donne fatate, smarrite in un orizzonte di fiori o fluttuanti in mari argentati, perdute nell’abbraccio del proprio amato, si mutano in presenze magnetiche e diventano idoli di bellezza. Le signore degli anni Venti e l’immaginario che le rappresenta sono il cuore pulsante della mostra: sono esposte opere dei più noti artisti italiani del Novecento, tra cui alcuni splendidi dipinti di Ubaldo Oppi (Bologna 1889 – Vicenza 1942), protagonista assoluto della vita culturale di quel tempo. Per seguirne la carriera, tra Parigi, Milano, Roma e gli Stati Uniti, il racconto di quegli anni prenderà in realtà avvio dagli anni Dieci, mostrando opere di Klimt e Picasso, che furono maestri fondamentali per una generazione di artisti e hanno nutrito felicemente anche la poetica del pittore.

Informazioni:

Presentazione ad ingresso gratuito

Informazioni sulla mostra:

(Padovanet – rete civica del Comune di Padova)

Please follow and like us:
Pin Share