L’isola felice di Antonio Pedrocchi

La visita animata L’isola felice di Antonio Pedrocchi rievoca la figura dell’omonimo caffettiere.
Passando con leggerezza di sala in sala, si ricorda l’apertura degli ambienti al pianterreno il 9 giugno 1831, la conclusione dello stabile nel 1842, fino alla morte di Antonio nel 1852, rievocando i fasti dello “Stabilimento Pedrocchi” e le vicende dello storico “Caffè senza porte”, perché non chiudeva mai.

La vicenda è costellata di versi e di articoli di giornale, di incontri e scontri, di invidie e successi, pagati a caro prezzo, con una vita di lavoro, dall’onesto caffettiere. 
Eppure questo caffettiere ebbe il coraggio di affidare al celebre architetto Giuseppe Jappelli l’incarico di fare “il più bel caffè della terra”. Una “macchina del tempo” su cui, è inutile ricordarlo, versarono fiumi d’inchiostro personaggi come Arnaldo Fusinato, Stendhal, Giovanni Prati, Théophile Gauthier…

Informazioni
Biglietto intero: 15,00 euro
Biglietto ridotto: 12,00 euro (gruppo min. 30 persone)
Biglietto bambini: 8,00 euro (fino ai 12 anni)
Biglietto ridotto per il museo del risorgimento e dell’età contemporanea 3,00€

Informazioni e prenotazioni presso teatrOrtaet: 
Cell. 393 9909412
mail: [email protected]

(Padovanet – rete civica del Comune di Padova)

Please follow and like us:
Pin Share