Cordoglio per la morte di mons. Eugenio Ravignani

Il preside, i docenti, gli studenti, e il personale della Facoltà esprimono cordoglio per la morte di mons. Eugenio Ravignani, vescovo emerito delle Diocesi di Trieste e di Vittorio Veneto e membro della Commissione episcopale Cet per la Facoltà teologica del Triveneto con la delega per gli Istituti teologici regionali.

«Come Facoltà – afferma il preside mons. Roberto Tommasi – siamo particolarmente riconoscenti a Dio per l’amicizia fraterna e delicata, per il consiglio cordiale e saggio e per l’intelligente e fattivo sostegno che S.E. mons. Eugenio Ravignani – specie nella sua veste di vescovo membro della Commissione episcopale per la Facoltà teologica e di vescovo delegato della Conferenza episcopale triveneto per gli Istituti teologici regionali – non ci ha mai fatto mancare. Ci uniamo alla preghiera e al cordoglio delle diocesi di Trieste e di Vittorio Veneto nell’affidarlo all’amore del Dio di Gesù Cristo nel quale ha creduto, amato e sperato».

Nota biografica
Mons. Eugenio Ravignani nasce a Pola il 30 dicembre 1932; si trasferì a Trieste nel 1946. Conclusi gli studi teologici nel seminario vescovile di Trieste, fu ordinato sacerdote a San Giusto il 3 luglio 1955 dal vescovo mons. Antonio Santin. Il 1° luglio 1961 conseguì la laurea in Sacra Teologia presso la Pontificia Università Lateranense. In diocesi ebbe vari incarichi. Nel 1967, per mandato del vescovo mons. Santin, avviò il dialogo ecumenico con i responsabili delle Chiese cristiane, ortodosse ed evangeliche della città, allargandolo pure alla comunità israelitica, mantenendo questo incarico fino al 1978. Nominato rettore e prefetto degli studi nel seminario diocesano il 15 agosto 1968, concluse questo mandato nel 1983. Dal settembre del 1978 al febbraio 1981 diresse il settimanale diocesano Vita Nuova.
Eletto Vescovo di Vittorio Veneto il 7 marzo 1983, fu consacrato a Trieste nella cattedrale di S. Giusto il 24 aprile 1983 dal vescovo mons. Lorenzo Bellomi. Seguì il suo ingresso nella Diocesi a Vittorio Veneto il 15 maggio 1983. Trasferito alla sede vescovile di Trieste il 4 gennaio 1997, entrò in Diocesi il 2 febbraio 1997.
Membro della Commissione Episcopale della CEI per l’Ecumenismo e il dialogo interreligioso dal 1998 dal settembre 2001 fu membro della Commissione episcopale per l’educazione cattolica, la scuola e l’università. Vice Presidente della Conferenza Episcopale Triveneta dal 2000 al 2009, è stato anche membro della Commissione episcopale per la Facoltà Teologica del Triveneto con la delega per gli Istituti teologici regionali.
L’espressione di San Pietro «Donec dies elucescat», «Fino a quando non spunti luminoso il giorno» (1Pt 1,19) è stata scelta quale motto ispiratore del suo servizio episcopale. Dal 4 luglio 2009, data di nomina a Vescovo di Trieste dell’Arcivescovo mons. Giampaolo Crepaldi, fino al 4 ottobre 2009, data del suo ingresso in Diocesi, mons. Ravignani è stato Amministratore Apostolico della Diocesi. Da allora ha assunto il titolo di Vescovo Emerito di Trieste.
Muore nella notte del 7 maggio 2020 ad Opicina (Ts).
Fonte: Diocesi di Trieste

(Facoltà Teologica del Triveneto)

Please follow and like us: