Smog: Regioni Bacino Padano alleate nella battaglia per combatterlo (2)

(Adnkronos) – “Sono importantissime e ingenti le risorse che continuiamo ad impegnare dal nostro bilancio, ma è evidente che non possiamo fare tutto da soli”., spiega Proprio sulla base di queste analisi le regioni del Bacino Padano hanno approvato un documento dove si avanza la richiesta di istituire un Fondo europeo per l’Ambiente. Inoltre, si sollecita il governo ad attuare le misure del protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso giugno al Clean Air Dialogue, che avrebbe dovuto trasferire entro sei mesi 400 milioni di euro l’anno sul Fondo per l’Ambiente entro sei mesi alle quattro Regioni.
“Tra le altre valutazioni su cui con i colleghi abbiamo trovato pieno accordo – evidenzia l’assessore – c’è anche la necessità di continuare a incentivare la sostituzione di impianti a legna obsoleti, che entro un ragionevole periodo di tempo dovranno essere totalmente eliminati, chiedendo anche in questo caso al governo di adottare misure urgenti di carattere nazionale e l’adeguamento della disciplina in tema di incentivi e detrazioni fiscali, che possano arrivare all’80/90% per la sostituzione di questi impianti,  e anche di introdurre requisiti di presentazione ambientale per gli apparecchi nuovi che dovranno essere almeno a quattro stelle, cosa per altro già promossa in Veneto”.
“Vista la necessità e l’importanza di procedere con misure strutturali condivise – sottolinea ancora l’assessore all’ambiente veneto – nel programma abbiamo inteso anche dare spazio ad un sistema di monitoraggio della percorrenza dei mezzi sul Bacino Padano, con l’introduzione della cosiddetta scatola nera, che consentirà di ridurre il numero di chilometri percorsi dalle auto inquinanti”. “È perciò evidente che, se non ci saranno segnali concreti di attenzione alle nostre istanze e rispetto degli accordi già sottoscritti, – conclude l’assessore – siamo pronti ad ogni azione legale per mettere in mora il governo inadempiente “. 

(Adnkronos)

Please follow and like us: