Perché scegliere un passeggino leggero?

Probabilmente ne avete sentito parlare ma ancora non avete avuto modo di sceglierne uno: il passeggino leggero è un prodotto che può semplificare il trasporto dei piccoli a partire dai 6 mesi di età, cioè quando è possibile che stiano su un modello meno rigido.

Non si tratta di una tipologia da utilizzare come elemento primario, in quanto, appunto, più leggero e di dimensioni ridotte: per questo motivo è però molto compatto e comodo da trasportare, quindi è ideale per le passeggiate poco impegnative.

Va bene quindi per la spiaggia, per la città, per i viaggi ma non per i percorsi più impegnativi, che richiedono struttura solida e ruote all’altezza. Il telaio, infatti, è solitamente in alluminio leggero e quindi potrebbe non sopportare urti e scossoni.

Pratico e leggero

 Una delle caratteristiche che lo fa preferire a molte mamme, impegnate tutto il giorno con i loro piccoli da sole, è il peso davvero limitato, che non supera i 7 kg. Ci sono molti modelli, pensati appositamente per i viaggi, che hanno il vantaggio di entrare comodamente nel bagagliaio dell’auto.

Non mancano facilitazioni come la reclinazione in diverse posizioni, che permette anche al bambino di stare comodo, e le ruote, tre o quattro, che possono essere piroettanti, per una gestione più sicura del mezzo.

Infine la chiusura, molto spesso a libro o a ombrello, e il vantaggio di far rimanere in piedi il prodotto, così da non trovare per forza un punto d’appoggio, perché possiate controllare il bambino senza distrazioni.

Dovrete assicurarvi della presenza delle cinture e dei freni, per garantire protezione a vostro figlio quando necessario. Non ci sono sempre elementi aggiuntivi, ma una capottina e un ripiano inferiore, nel quale posizionare oggetti utili, sono parti da considerare, se si vuole spendere qualcosa in più pur di non rinunciare a tutto.

A cosa non rinunciare

 Se avete già esperienza con il passeggino trio, sapete quanto sia facile risparmiare con un oggetto del genere, visto che contiene già tutto per i primi mesi di vita e anche oltre. Tuttavia non va bene proprio per tutte le occasioni, ed ecco perché si deve dare spazio anche a un modello più pratico come il passeggino leggero.

Consultare una pagina di comparazione, come https://piccoloeforte.it/i-migliori-passeggini-leggeri/, può darvi un’idea dell’offerta del mercato e aiutarvi a scegliere il modello più valido per caratteristiche e costo. Intanto, però, teniamo a mente perché è preferibile dotarsi di un accessorio del genere: prima di tutto, come abbiamo già detto, perché pratico e leggero, quindi facile da gestire con una sola mano.

Un’altra caratteristica, che lo rende un oggetto vincente, è appunto la maneggevolezza, visto che alcuni modelli dispongono di un maniglione unico, che permette di guidarlo tenendo d’occhio anche il bambino. Ideali per il viaggio, molti hanno una chiusura a libro che non crea problemi neppure se prendete il volo di una compagnia low cost, visto che trova posto anche nella cappelliera.

Infine il bimbo non deve rinunciare al comfort, dato che lo schienale è reclinabile e che quindi può anche appisolarsi mentre lo portate a passeggio. Insomma, una soluzione ideale per gite fuori porta, a basso costo e a tutto vantaggio delle mamme poco forzute, che devono spesso badare da sole ai figli.

Optional necessari

 Se state valutando questo acquisto ma avete paura di dover rinunciare a optional importanti per tutelare vostro figlio, considerate la possibilità di scegliere un modello che li includa o valutate la spesa aggiuntiva da affrontare per quelli che vi occorrono.

Solitamente sono presenti quelli ai quali non si può rinunciare, come il cesto portaoggetti, posto sotto la seduta, oppure la capottina, il coprigambe e il parapioggia, fondamentale in caso di improvviso maltempo. Molto spesso accessori del genere sono di serie, quindi non dovrete sostenere altre spese per averli.

Elementi che invece sono opzionali sono, per esempio, i cuscini imbottiti e, in generale, le imbottiture: creando maggiore volume, possono infatti rendere il passeggino meno facile da ripiegare o portarvi ogni volta a estrarle e rimetterle a posto, con grande perdita di tempo.

Le borse, da viaggio o per il cambio, possono essere richieste da quelle mamme che vogliono stare al passo con la moda anche in questi casi, visto che oggetti del genere si coordinano con il resto del passeggino.

Infine il portabibite o la zanzariera possono essere utili in diverse occasioni e, quando non presenti in dotazione, possono essere acquistati a parte, senza che ciò comporti un dispendio esagerato di denaro.

Be the first to comment on "Perché scegliere un passeggino leggero?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


1 × 2 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.