Serie b a 20 squadre ma il Padova ci sarà?

Dopo il clamoroso pasticcio che ha portato la Serie B nel corso di questa stagione con lo stupefacente numero di squadre dispari a partecipare (19 con una compagine sportiva che si riposa ad ogni turno), nel 2019 – 2020 tutto tornerà alla normalità con 20 team ai nastri di partenza. L’epilogo non era affatto scontato visto che le varie parti in causa partivano da posizioni distanti ed utilizzando una metafora, sarebbe stato difficile scommettere anche con un codice promozionale Sisal che si arrivasse in così breve tempo ad un accordo tra quasi (soltanto i calciatori hanno votato contro per via delle modalità più che l’accordo stesso) tutte le componenti del calcio.

Ricordiamo infatti che tra i “palazzi” c’erano divergenze molto forti. Da una parte la Federazione Italiana Giuoco Calcio che sin dai tempi del commissariamento spingeva per una Serie B a 22 squadre, progetto portato avanti anche dal nuovo presidente federale Gravina. Dall’altra parte la Lega di B che invece propugnava un ulteriore restringimento (probabilmente per ottenere maggiori introiti dai diritti TV…) e scendere fino a  18 team, con la contraddizione di un campionato cadetto con meno squadre della Serie A. Alla fine dunque si è arrivati ad un compromesso equidistante dalle posizioni iniziali e che forse non accontenta nessuno fino in fondo ma neppure scontenta del tutto. Non ci sono vinti e neppure vincitori ma con equilibrio e buon senso si è arrivati ad una soluzione saggia e condivisa.

Il già citato Presidente Gravina ha parlato comunque di una situazione transitoria visto che è in agenda una rivoluzione totale del calcio italiano per club e che coinvolgerà vari aspetti del gioco più amato nel nostro paese come ad esempio il semiprofessionismo della C.

A proposito di Serie C, non abbiamo evidenziato come per passare dalle 19 attuali alle 20 squadre del prossimo anno, non diminuiranno le retrocessioni ma aumenteranno le promozioni: a fine stagione saranno infatti 5 le squadre che dalla C passeranno dunque alla B.

I tifosi padovani a questo punto però hanno soltanto un pensiero fisso: quello di vedere la loro squadra ancora in B la prossima stagione. La nostra compagine del cuore è nei pericolosi bassifondi della graduatoria e non sarà facile guadagnare posizioni visto che nella lotta per la salvezza sono coinvolte squadre tutt’altro che sprovvedute. Livorno, Carpi, Crotone e Foggia, le squadre più vicine al Padova probabilmente ad inizio campionato non si immaginavano di dover lottare per non retrocedere. Soprattutto il Crotone partiva con i favori del pronostico per una rapida risalita in A.

Comunque la speranza è l’ultima a morire e l’inizio del nuovo anno per il Padova non è assolutamente da buttar via con la bella e sorprendente vittoria nel derby contro il Verona. Rimane il rammarico per un altro derby, quello contro il Venezia, perso nel terzo minuto di extra time su rigore ma la squadra sembra davvero pronta e determinata a lottare fino all’ultimo per conquistarsi la permanenza nel prossimo campionato di Serie B finalmente con un numero di squadre… pari!

Be the first to comment on "Serie b a 20 squadre ma il Padova ci sarà?"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


15 − 7 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.