Conosciamo da vicino la laser depilazione

L’efficacia e il carattere innovativo della depilazione laser sono caratteristiche ormai note anche ai non addetti ai lavori. Uno dei pregi più significativi di questo trattamento, tuttavia, è rappresentato dal fatto che esso rispetta la pelle sotto tutti i punti di vista, ovviamente a patto che sia eseguito in modo appropriato. Solo se non vengono rispettate le regole si corre il pericolo di qualche bruciatura, ma quando si agisce con professionalità e attenzione la laser depilazione non genera rischi. Una certa attenzione è richiesta non solo al terapista che si occupa del trattamento, ma anche al paziente che vi si sottopone: egli, per esempio, è tenuto a segnalare gli eventuali farmaci topici o orali che ha assunto nel corso delle due settimane prima del trattamento. Così facendo, è possibile individuare in tempi rapidi le sostanze fotosensibilizzanti con cui si potrebbe essere entrati in contatto.

Attenzione ai farmaci

Prima di una seduta di laser depilazione, infatti, è necessario evitare l’assunzione di alcune categorie di medicinali: sono molto fotosensibilizzanti, per esempio, l’ibuprofene e gli altri farmaci antinfiammatori non steroidei, per i quali c’è bisogno di non meno di sette giorni di sospensione prima che il trattamento laser possa essere eseguito. Per quel che riguarda gli antibiotici, invece, ce ne sono numerosi che sono in grado di accrescere la sensibilità della pelle di una persona rispetto alla luce del laser. Insomma, è sempre opportuno parlare ed essere sinceri con l’operatore laser per avere la certezza che la terapia possa essere messa in atto senza controindicazioni: tra gli effetti collaterali possibili ci sono anche una ipopigmentazione o, al contrario, una iperpigmentazione della zona della pelle che viene trattata.

Quando ci si deve depilare?

Non tutte le stagioni dell’anno sono uguali quando si parla di laser depilazione: alcuni periodi, infatti, sono più consigliabili rispetto ad altri. In particolare, l’autunno e l’inverno rappresentano i momenti da prendere in considerazione, sia perché i raggi del sole sono molto meno intensi di quanto non lo siano in estate, sia perché ormai l’abbronzatura si è persa. Nel caso di persone che vivono in luoghi in cui il sole c’è tutto l’anno, i trattamenti laser possono comunque essere eseguiti senza timori, a condizione che nelle due settimane che precedono il trattamento venga evitata l’esposizione al sole; lo stesso accorgimento deve essere messo in pratica anche per le due settimane successive. Per fare in modo che l’epidermide non sia colpita, inoltre, occorre fare riferimento a un laser appropriato per un fototipo superiore.

La depilazione laser per le parti intime

Gli studi più recenti rilevano che tra i ragazzi e le ragazze un fenomeno in costante diffusione è quello della depilazione delle parti intime. L’epilazione laser può essere effettuata anche in questa parte del corpo, tenendo presente che si interviene su un’area molto più delicata rispetto ad altre e, di conseguenza, più sensibile. In altri termini, il trattamento è destinato a risultare un po’ più fastidioso, ma questo non vuol dire che vi siano controindicazioni effettive. Anzi, questo tipo di epilazione è addirittura in grado di lenire problemi di follicolite ricorrente, che costituiscono un disturbo molto scomodo per coloro che lo patiscono.

Depilarsi il viso si può?

La depilazione laser può essere sfruttata per il collo e anche per il viso, sui cosiddetti peli terminali. Molti uomini, per esempio, vi ricorrono per evitare che la zona della barba sia sempre irritata. Diverso è il caso dei peli fini, che non possono essere trattati: noti anche con il nome di peli vello, sono alquanto sottili e non permettono il ricorso al laser.

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Conosciamo da vicino la laser depilazione"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


3 × 3 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.