Caffè Pedrocchi

Celebrato caffè situato in Piazza Cavour, fu inaugurato nel 1831, e da allora è il simbolo della moderna Padova. E’ chiamato caffè senza porte, perchè per molti anni (dal 1831 al 1916) il caffè era aperto 24 ore al giorno.

Sede nel 1848 dei movimenti di insurrezione patavina, è da sempre il ritrovo per studenti ed insegnanti della vicina Università del Bo. La sala nobile era un tempo suddivisa in salette, frequentate ognuna da una precisa categoria di clientela. Al piano nobile ci sono varie sale visitabili: la sala Greca, la sala Romana, la sala Pompeiana, la sala Rinascimentale, la grande sala da ballo e la sala egizia, tutte affrescate e finemente decorate.

Fu commissionato da Antonio Pedrocchi e progettato dall’architetto veneziano Giuseppe Jappelli in stile neoclassico con colonne doriche ed un’elegante loggia in stile corinzio. Lo stesso architetto ritenne poi opportuno ampliarne la struttura annettendo sul lato meridionale il Pedrocchino, di impianto neogotico, creando un interessante contrasto di stili tra le due facciate.

 

Be the first to comment on "Caffè Pedrocchi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


15 − nove =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.