Tumori: unipd, da animaletto marino risposte per difesa sistema immunitario (2)

(AdnKronos) – “Inoltre, abbiamo individuato la speciale sede in cui le cellule staminali risiedono e maturano in cellule del sangue, ovvero la sede dell’ematopoiesi. Questa sede, chiamata nicchia, e rappresentata da un organo ghiandolare, l’endostilo, che per significato risulta dunque paragonabile al midollo osseo dei mammiferi in cui avvengono i processi di maturazione delle nostre cellule sangue. Ben 327 geni coinvolti nella formazione delle cellule del sangue in Botryllus sono simili a quelli che caratterizzano l’ematopoiesi nei mammiferi”, spiega.

“Studiare l’ematopoiesi nei mammiferi e molto complicato: le cellule staminali che originano la linea sanguigna sono difficili da individuare e, una volta individuate, lo e ancora di piu seguirle nel loro differenziamento. In Botryllus questo invece e semplice, perche la sua tunica e trasparente e i suoi vasi sanguigni sono visibili e facilmente accessibili. Percio, grazie al suo semplice ma efficace sistema immunitario, Botryllus potra in futuro rivelarsi utile anche per capire come possiamo incrementare le nostre risposte immunitarie contro organismi dannosi o contro patologie come il cancro. Questo ci rende particolarmente orgogliosi, se consideriamo che l’interesse per questo piccolo invertebrato e partito proprio nei laboratori della nostra Universita”, sottolinea.

La specie Botryllus schlosseri fu introdotta per la prima volta in un laboratorio circa 60 anni fa proprio nell’Universita di Padova, dal professore emerito Armando Sabbadin.

(Adnkronos)

Please follow and like us: