Giancarlo Cremonesi: “Il centrodestra ha vinto, ora occorre impostare strategie attuali e future per la crescita del nostro Paese”

Evitare mosse avventate e rimboccarsi le maniche in attesa delle priorità e delle emergenze che attendono il nuovo governo anche alla luce dei rapporti con i partner europei

Roma, 28 settembre 2022. “Vittoria storica per il Centrodestra e per Fratelli d’Italia! Cari amici, presto ci vedremo per brindare al successo e per decidere insieme come impostare le strategie attuali e future de Il Timone”, questo il messaggio pubblicato a caldo sulla chat ufficiale dell’associazione di imprenditori, manager e professionisti “Il Timone per l’Italia” dal Presidente Giancarlo Cremonesi che, come primo atto, ha voluto ringraziare tutti gli iscritti al sodalizio per l’impegno e la mobilitazione a favore del centrodestra durante la campagna elettorale.

“Superata l’euforia, comunque giustificata dal raggiungimento di un risultato storico, ora c’è bisogno di una riflessione più ponderata, a seguito delle analisi dei flussi elettorali”, ha spiegato il manager del settore energetico che ha una consolidata esperienza amministrativa alla guida di Acea, Infocamere e Camera di commercio di Roma. “Non bisogna avere fretta di programmare il futuro, perché innanzitutto occorrerà pensare agli assetti istituzionali che accompagneranno a livello parlamentare le fasi di formazione del nuovo governo, nella certezza che Fratelli d’Italia saprà orientare il confronto interno al centrodestra all’insegna del massimo equilibrio, così come è stato per la messa a punto del programma. Ovviamente, il discorso andrà sviluppato anche alla luce della mutata situazione dei rapporti di forze nella coalizione, nella certezza che sarà comunque garantita la pari dignità”.

“I problemi veri, va da sé, dovrà affrontarli soprattutto la coalizione che ha perso le elezioni, cioè il centrosinistra, dov’è già cominciata la pantomima delle ‘dimissioni-non dimissioni’ di Enrico Letta dalla segreteria del Pd; e con +Europa costretta a leccarsi le ferite per il mancato raggiungimento del quorum/sbarramento che terrà fuori dal Parlamento, per la prima volta dopo decenni, l’ex pasionaria radicale Emma Bonino”, prosegue Cremonesi. “Ma anche l’accoppiata Renzi-Calenda esce malconcia dalla tornata elettorale, con lo stesso Calenda che si era detto certo del raggiungimento di un risultato a due cifre e, quindi è alle prese con un mezzo flop. L’unica forza che riesce a limitare i danni, nonostante la sua rappresentanza parlamentare risulti più che dimezzata, è il M5S guidato da Conte. Il furbo avvocato di Volturara Appula, mollato da Grillo e da Di Majo, ha puntato tutto sul Mezzogiorno, proponendosi come unico difensore del reddito di cittadinanza: un ‘escamotage’ che ha evidentemente funzionato e che è riuscito a fermare l’emorragia di consensi che fino a tre settimane fa sembrava inarrestabile”.

“Adesso – è il commento finale di Cremonesi, rivolto ancora una volta ai soci de ‘Il Timone per l’Italia’ – è il momento di rimanere con i piedi ben saldi a terra, evitare mosse avventate e rimboccarsi le maniche in attesa delle priorità e delle emergenze che attendono il nuovo governo anche alla luce dei rapporti con i partner europei. Qualche spiraglio incoraggiante si è già visto e la nostra associazione è pronta, come sempre, a dare il suo contributo, sia collegialmente, sia individualmente, per la crescita e lo sviluppo del nostro Paese”.

Contatti:

https://www.iltimoneperlitalia.it/category/eventi/

https://www.facebook.com/iltimoneperlItalia/