Villafranca Padovana: completate le due rotatorie sulla Sp12

rotatoria villafranca

Completati i lavori per la realizzazione di due nuove rotatorie a Villafranca Padovana. Si tratta delle intersezioni che regolano gli incroci della Sp 12 “della Torre Rossa” con via Verga e con via Madonna.
“Queste opere – ha detto Vincenzo Gottardo, vicepresidente vicario della Provincia di Padova – erano attese da anni perché le intersezioni sono a ridosso del centro abitato e ad elevata pericolosità. E’ uno snodo particolarmente interessato anche dal traffico di attraversamento di chi arriva da Padova e viaggia verso l’Alta padovana e il Comune di Campodoro, dunque un’opera che migliora tutta la viabilità di questa parte del territorio. Questi interventi consentono di moderare il traffico e permettono un’immissione più fluida e sicura dei veicoli che incrociano la provinciale. La Provincia di Padova ha stanziato la somma di 600mila euro per la realizzazione dell’opera, mentre un’altra parte è stata impegnata dal Comune di Villafranca”.
La Provincia ha predisposto la progettazione delle opere e si è occupata dell’appalto e della direzione dei lavori, mentre il Comune di Villafranca ha provveduto all’adeguamento degli strumenti urbanistici, agli espropri e a tutti gli atti necessari per i vari passaggi di proprietà. A carico della Provincia anche tutta la segnaletica necessaria, mentre il Comune avrà l’impegno della manutenzione delle aiuole interne alle nuove rotatorie, dei tratti di pista ciclabile e delle eventuali zone di viabilità dismesse e trasformate in aree verdi. 
“Siamo soddisfatti del lavoro svolto – ha concluso Marco Schiesaro, consigliere provinciale delegato alla Viabilità – perché erano due incroci particolarmente pericolosi sia per la velocità che per la fluidità del traffico. Tra le priorità dell’Amministrazione provinciale è fondamentale la collaborazione con le nostre municipalità, anche cofinanziando interventi di adeguamento viario in tutti i 102 comuni del territorio. Oggettività e rotazione dei finanziamenti devono guidare i criteri di scelta, assieme alla capacità di cantierare al più presto gli interventi. Credo che tale impostazione, oltre che aumentare il livello di sicurezza su tutta la rete viaria provinciale, rappresenti un naturale e positivo volano per il rilancio economico”.

11/08/2022

(Provincia di Padova)