5 modelli storici di scarpe Nike da uomo: dalle Blazer alle Air Max 270

Milano, 10 agosto 2022. Quando si parla di cultura streetwear, in particolar modo di sneakers uomo, uno dei primi marchi che ci vengono in mente è Nike, che domina la scena fin dagli inizi. Il brand, fondato nel 1964 da Phil Knight e Bill Bowerman, decennio dopo decennio non ha mai smesso di sorprendere, proponendo calzature sempre più innovative e al passo con le tendenze del momento, capaci di affermarsi come dei veri e propri oggetti di culto. Ecco quindi 5 modelli che hanno segnato la storia del brand.

Direttamente dagli anni ’70, le Nike Blazer Mid

Uno dei modelli Nike più apprezzati di tutti i tempi sono senza dubbio le Blazer Mid. Ma forse non tutti sanno che sono state messe in vendita per la prima volta nel 1973. Create per la squadra di basket dei Portland Trail Blazers, all’epoca rappresentavano una delle migliori alternative in circolazione per i giocatori dell’NBA.

Caratterizzate da un design semplice, pulito e da un inconfondibile fascino vintage, presentano una leggera tomaia in pelle dove è raffigurato l’iconico Swoosh del brand a contrasto e una linguetta rifinita in nylon. L’intersuola vulcanizzata, invece, è concepita per proteggere la pianta del piede e assicurare una buona presa sul parquet.

Oggi, naturalmente, nessuno utilizza più le Nike Blazer Mid per giocare a basket. Ad ogni modo, queste calzature hanno trovato un nuovo posto, a metà fra la cultura urban e lo sport. Versatili ed eleganti, si accostano alla perfezione ad un paio di jeans cropped. Ma se desideri dare vita ad un look unico e rendere omaggio alle origini di queste sneakers non ti resta che indossarle con degli shorts e delle calze alte sopra la caviglia.

Nike Air Force 1, perfette per lo streetwear e per il basket

Passiamo ad un’altra autentica icona del mondo Nike: il modello Air Force 1. Fu ideato nel 1982 dal brand americano in collaborazione con il giocatore di basket Bruce Kilgore. L’obiettivo era quello di creare una calzatura tecnica per la pallacanestro, un mix di stabilità e velocità. Non a caso, il nome deriva dall’aeroplano utilizzato dal presidente degli USA.

Ma cosa rende queste sneakers così speciali? Innanzitutto, la suola è composta dalla tecnologia Nike Air Sole. Prevede un cuscinetto d’aria pressurizzata, studiato per ammortizzare il peso del corpo e proteggere il piede da urti e colpi. Il risultato? Una scarpa leggera, resistente e confortevole.

Dagli anni ’80 ad oggi si sono susseguiti tantissimi modelli, in grado di stupire anche gli sneakerhead più incalliti. Un esempio? Nel 2018 troviamo l’edizione “Just Do It”, pensata per celebrare i trent’anni dall’invenzione dello slogan. È realizzata in materiali premium e arricchita da scritte ricamate e loghi su tutta la tomaia.

Del resto, non è un caso se vengono indossate e apprezzate anche da Travis Scott e A$AP Rocky, due dei rapper più in voga nella moderna cultura hip-hop.

Nike Dunk, uno dei modelli più popolari degli ultimi anni

Quando si valutano le offerte online di scarpe Nike uomo, non andrebbe trascurato un altro tra i modelli più emblematici del marchio: le Dunk. Create nel 1985 dal designer Peter Moore, si ispirano, ancora una volta, alle principali scuole americane di basket e si affermarono rapidamente come un simbolo di lealtà e gioco di squadra.

Ridisegnate, rielaborate nel corso degli anni e indossate perfino nel film “School Daze” di Spike Lee, continuano ad esercitare una grande influenza ancora oggi, sia tra gli sportivi che fra gli amanti di uno stile più casual. Il successo di queste sneakers si deve inoltre ad importanti collaborazioni con alcuni dei nomi più influenti del mondo streetwear, come Stussy o Supreme.

Veniamo ora alle caratteristiche tecniche. Oltre ad una tomaia in pelle sintetica traforata, concepita per offrire durata e supporto, presentano un’intersuola in Phylon, che fornisce una leggera ammortizzazione. Quanto alla suola, è realizzata in gomma con un disegno circolare per una trazione multidirezionale.

Air Max 90, le sneakers più iconiche della urban culture

Audaci e dotate di uno stile inconfondibile, facciamo riferimento alle Nike Air Max 90. Ma per parlare della nascita di questo modello, dobbiamo fare un tuffo nel passato. Nel 1986, il designer Tinker Hatfield, durante un viaggio, rimase incantato dall’architettura del centro Georges Pompidou di Parigi, caratterizzata da tubi e condotti in vista sulla facciata.

Da lì l’ispirazione: rendere visibile l’unità Air di Nike, che fino a quel momento non era stata totalmente compresa. Fu una vera e propria rivoluzione, ma fortunatamente il pubblico accolse la novità con entusiasmo. Merito anche di un testimonial d’eccellenza: Michael Jordan.

Sin dalla sua nascita, la silhouette della scarpa ha mantenuto un taglio leggermente alto, per garantire stabilità e comfort durante la corsa. L’unità Air, invece, assicura l’ammortizzazione più totale. Per ciò che riguarda la tomaia, è realizzata con una combinazione di pelle e materiali tecnici. Prerogative che spiegano le tante offerte Nike disponibili anche in ambito e-commerce.

Air Max 270, un passo avanti verso il futuro

Chiudiamo con delle sneakers più recenti, capaci di conquistare anche i più esigenti. Pronte per sfidare le leggi della gravità, le Air Max 270 hanno inaugurato un altro capitolo della storia Nike. Infatti, a sostituire la tradizionale unità Air ci pensa un’innovativa camera d’aria, che raggiunge altezze mai viste prima.

Ma questo non è l’unico cambiamento. Per dare vita ad una scarpa leggera, minimal e flessibile è stata realizzata una specifica tomaia con tecnologia Flyknit. Innovativa e ricca di stile, si distingue per il suo peso piuma, la massima traspirabilità e una calzata aderente. Un vero e proprio mix di supporto ed elasticità. Infine, non è una coincidenza se anche personaggi come Drake e Orlando Bloom sono stati pizzicati con indosso le Air Max 270!