LA SCOMPARSA DI DI PAOLO DONA’, STORICA FIRMA DEL GIORNALISMO LOCALE


PADOVA PERDE UN’ALTRA STORICA FIRMA DEL GIORNALISMO OLTRE CHE UN PROFONDO CONOSCITORE DELL’ARTE E DELLA STORIA DELLA CITTA’.
IL RICORDO DI ROSSANA COMIDA, PRESIDENTE DELLE GUIDE TURISTICHE CONFCOMMERCIO

In una giornata terribile per il giornalismo padovano ci ha lasciato anche Paolo Donà, storica penna sportiva del Gazzettino.

Figura elegante e gentile, colta e ricca di molteplici interessi, in pochi sapevano che amava la cultura e la storia della nostra città e ne era profondo conoscitore, tanto da aver scritto l’opera in due volumi “Padova, un amore tutto da scoprire”, realizzata assieme anche alle Guide Turistiche, e da averne un’altra in cantiere, in uscita a fine anno, scritta a quattro mani con il collega ed amico Paolo Braghetto e dedicata a “Padova, urbs picta”.

Ma merita di essere messo in luce un altro lato della poliedrica personalità di Paolo, forse non notissimo ai più.

Laureato con il massimo dei voti in lingua e letteratura romena, ad un certo punto della sua carriera aveva preso il patentino di guida turistica accreditata e, da iscritto al Gruppo Guide Turistiche di Ascom Padova, aveva contribuito alla realizzazione di numerose iniziative.

“Una collaborazione durata anni – ricorda con affetto Rossana Comida, presidente del Gruppo Guide di Confcommercio Ascom Padova – abbiamo di lui un ricordo particolare, era una persona colta e gentile, collaborava con sincera passione e profonda competenza alle attività del nostro gruppo, promuovendo la conoscenza della città che tanto amava anche con il lavoro di guida turistica”.

Padova è un po’ più povera in questi giorni.

Il funerale si terrà venerdì 5 agosto alle 10:30 nella chiesa di Don Bosco alla Paltana

PADOVA 2 AGOSTO 2022

(Ascom Padova)