Smart cities, le sfide del futuro al seminario Safe, Forma Camera e Next



Si è svolto il seminario formativo “Sostenibilità e città del futuro”, organizzato da Forma Camera – Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma, SAFE, realtà che opera in ambito formazione, eventi e consulenza nel settore energia e ambiente e Next – Nuova Economia per tutti, associazione nazionale che promuove un’economia più sostenibile e partecipata. Obiettivo del workshop è stato quello di informare e formare le piccole e medie imprese – principali leve per veicolare i valori della sostenibilità nel territorio – riguardo i principali benefici derivanti dall’adozione e implementazione dei criteri ESG, con lo scopo di promuovere una crescita duratura e sostenibile delle nostre città. Nelle cosiddette Smart Cities, infatti, si applicano soluzioni integrate e innovative, che permettono una gestione intelligente delle risorse, un’autosufficienza energetica e un’attenzione costante alla qualità della vita e ai bisogni dei cittadini.
Come sottolineato dal Presidente di SAFE, Raffaele Chiulli, l’innovazione, la digitalizzazione e la transizione ecologica saranno fattori chiavi nella trasformazione degli spazi urbani: “Le città avranno bisogno di soluzioni energetiche e di mobilità sostenibile integrate con infrastrutture e servizi incentrati sul cittadino. Tali soluzioni richiederanno, tra le altre cose, importanti interventi nella rete di distribuzione elettrica, sempre più smart e digitalizzata, che dovrà supportare il crescente dispacciamento delle fonti rinnovabili, nonché i maggiori consumi elettrici che saranno legati alla mobilità sostenibile, ai nuovi servizi conseguenti alla progressiva riduzione dell’uso delle fonti fossili”. Milano, Firenze, Roma sono alcune tra le principali città in cui sono stati previsti e realizzati investimenti in ottica di mobilità sostenibile e miglioramento della qualità della vita dei suoi abitanti.
(segue)
“La città di Roma in particolare – ha sottolineato il Presidente Chiulli – è un sistema socio-urbanistico complesso ma ricco di risorse e potenzialità, che ha davanti a sé tre tappe e opportunità fondamentali: le risorse del Recovery Plan, il Giubileo del 2025 e la candidatura per l’Expo 2030. Mobilità sostenibile, inclusione sociale, transizione ecologica, innovazione e digitalizzazione sono solo alcune delle sfide che determineranno il futuro della città.” Nel corso dell’evento, moderato da Andrea Moretti, Head of Business Development – SAFE, sono intervenuti anche: Erino Colombi, Presidente – Forma Camera; Luca Raffaele, Direttore Generale – Next; Prof. Leonardo Becchetti; Alessandro Pellicanò, Head of Global Marketing and Sales Excellence B2G e-City – Enel X; Alessandro Pepe, Delegato Sostenibilità – Confcooperative; Marco Celi, AD – Responsabile Innolabs.

(Adnkronos)