Mornati “Orano conferma la crescita dello sport italiano”

ORANO (ALGERIA) (ITALPRESS) – “Migliorare il risultato ottenuto quattro anni fa a Tarragona non è solo un fatto numerico, ma dà il trend di quanto sta succedendo allo sport italiano. E’ una continua escalation e i Giochi del Mediterraneo lo confermano”. Carlo Mornati è comprensibilmente soddisfatto del risultato dell’Italia Team ai Giochi di Orano, che stasera vivranno l’epilogo con la cerimonia nel nuovo Stadio Olimpico. La squadra azzurra ha vinto il medagliere per la quinta volta consecutiva, la 14esima in 19 edizioni della manifestazione. E stavolta non è stato semplice, perchè la Turchia ha portato tanti atleti di punta e stanziato cifre importanti per ottenere il successo. “Con l’eccezione della pallamano, che aveva un compito particolarmente difficile, tutte le federazioni presenti sono andate a medaglia – ha rimarcato il segretario generale del Coni – La sfida alla Turchia è stata avvincente e ha confermato come i Giochi del Mediterraneo abbiano un grosso significato, perchè ci sono nazioni evolute che investono tanto. Abbiamo confermato di essere davanti ai nostri concorrenti come Francia, Spagna e paesi balcanici, anche con le squadre B”, ha proseguito Mornati ricordando, nella conferenza organizzata a Casa Italia, il bottino importante dell’Italia Team: con 48 ori, 50 argenti e 61 bronzi, dunque 159 medaglie, la squadra azzurra ha infatti migliorato il bottino complessivo di podi conquistati a Tarragona (156), traguardo tutt’altro che banale visto il minor numero di gare in programma a Orano. “Per la prima volta da tanto tempo abbiamo visto gli stadi e i palazzetti pieni. Bisogna rendere onore all’Algeria, al suo comitato olimpico e vedere tutti i lati positivi capendo che organizzare un evento simile qui non è così semplice”, ha dichiarato Mornati. Tra quattro anni i Giochi del Mediterraneo sbarcheranno in Puglia, a Taranto. “Per l’Italia è una grande scommessa, non solo sportiva ma anche organizzativa – ha osservato il segretario generale del Coni – Non ho dubbi che sarà un’edizione fantastica. Sarà importante capire cosa lasceranno i Giochi alla Puglia e all’Italia: sono abbastanza confidente perchè c’è tanta voglia di sport anche nel sud del nostro Paese e sono certo che Taranto coglierà questa opportunità per sviluppare discipline che oggi non ci sono”.
– foto Italpress –
(ITALPRESS).