QUASI 900MILA EURO DI CREDITI GRAZIE A CONFIDI ASCOM E COMUNI DELLA PROVINCIA

LA SINERGIA TRA CONFIDI DELL’ASCOM CONFCOMMERCIO E I COMUNI DI ESTE, ABANO TERME, CONSELVE E MONSELICE, CONSENTE EROGAZIONI DI CREDITI PER UN COMPLESSIVO DI QUASI 900MILA EURO.
IL PRESIDENTE BERTIN: “SPERIAMO CHE ALTRI COMUNI DECIDANO DI FARE ALTRETTANTO”

La collaborazione pubblico/privato? Se si basa su necessità reali, funziona.
A confermarlo è il monitoraggio che Fidi Impresa & Turismo Veneto, il “braccio operativo” sul fronte creditizio di Confcommercio Veneto e dell’Ascom Confcommercio di Padova, ha realizzato a proposito degli interventi a favore delle imprese del territorio pesantemente segnate dall’emergenza Covid.
“Su nostra sollecitazione – spiega il presidente dell’Ascom Confcommercio di Padova, Patrizio Bertin
alcuni Comuni hanno messo a disposizione un contributo a sostegno dell’erogazione del credito in favore delle piccole imprese del terziario e dell’artigianato, operazione resa possibile grazie alla sinergia con istituti bancari del territorio particolarmente sensibili alle esigenze della realtà imprenditoriale locale”.

Nello specifico sono quattro i Comuni che hanno permesso, con i loro contributi, di attivare quel “moltiplicatore” di garanzie che è alla base della concessione dei crediti alle imprese.
“In particolare – spiega Serena Dal Bello, responsabile dell’ufficio padovano di Fidi Impresa – si tratta dei Comuni di Monselice, Este, Abano Terme e Conselve”.
Per quanto riguarda Este il confidi di Confcommercio ha deliberato interventi per 225.000 euro. Si tratta di crediti già erogati o in attesa di erogazione presso la Banca di Credito Cooperativo Patavina e la Banca di Credito Cooperativo Prealpi.
Sono stati invece nell’ordine di 340.000 euro i prestiti erogati o in attesa di erogazione per le imprese di Abano Terme. In questo caso ancora attraverso la Banca di Credito Cooperativo Patavina e la Banca Adria Colli Euganei.
A Monselice il confidi è intervenuto con erogazioni già effettuate o in attesa di erogazione per 180.000 euro. Anche in questo caso le banche partner sono state la BCC Patavina e la Banca Adria Colli Euganei.
Infine il Comune di Conselve è intervenuto con un contributo in grado di erogare 150.000 euro di finanziamenti con la partecipazione della BCC Patavina e di Banca Annia.

“Grazie a questi interventi dei Comuni – ha proseguito Bertin –  è stato possibile concedere finanziamenti a condizioni assai vantaggiose rispetto a quelle di mercato e a zero spese”.
La sinergia tra pubblico e privato – ha concluso il presidente – diventa in queste situazioni tanto più importante quanto più sa incidere sulle reali necessità delle imprese. La speranza è che altri municipi, vedendo i buoni risultati di quelli che hanno fatto da apripista, si convincano della bontà dell’operazione e agiscano di conseguenza”.

PADOVA 28 GIUGNO 2022

(Ascom Padova)