Cardinale “Il Milan merita uno stadio di livello mondiale”

MILANO (ITALPRESS) – “Con Maldini siamo stati tre ore e mezza insieme, è stato fantastico. Per me era molto importante convincerlo”. Gerry Cardinale, neo proprietario del Milan attraverso RedBird, racconta al “Financial Times” di come si sia voluto confrontare col direttore tecnico dei rossoneri prima che venisse ufficializzato il passaggio di proprietà. Per Cardinale è stata l’occasione per rassicurare Maldini sulla centralità del suo ruolo in un club che Elliott ha risanato e che il neo proprietario definisce “un gigante dormiente”. L’obiettivo di RedBird è riportare il Milan ai vertici del calcio europeo ma per farlo servirà anche risolvere l’annosa questione dello stadio di proprietà. “Un brand del livello Milan dovrebbe essere accompagnato da infrastrutture che siano indicative del suo potenziale calcistico e globale. Abbiamo tanta esperienza in fatto di progetti di stadi negli Stati Uniti e il Milan e l’Italia meritano uno stadio di livello mondiale che ospiti il meglio dello sport e dell’entertainment su scala globale”. Anche da qui parte la rincorsa a una Premier League che oggi fattura circa 3 miliardi di euro in più rispetto alla serie A in termini di contratti con i media. “C’è una grande opportunità a livello macro con la Serie A – ha riconosciuto Cardinale – Non dovrebbe esserci questo tipo di differenziale di ricavi sul versante mediatico tra Serie A e Premier League”.
– foto Ufficio Stampa Milan –
(ITALPRESS).