Geometra 2030, il progetto di informazione sullo sviluppo sostenibile di CNGeGL per i professionisti

L’attenzione particolare alla formazione e all’aggiornamento professionale della Categoria che contraddistingue il Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati, è sfociato in un nuovo progetto: Geometra 2030. Si tratta di un progetto di informazione e sensibilizzazione sui temi dello sviluppo sostenibile rivolto ai professionisti. Un programma di particolare valore, specie considerando l’importanza sempre più strategica dei professionisti di area tecnica all’interno dei processi legati alla transizione ecologica e digitale, all’edilizia 4.0, all’economia circolare.
Obiettivi e fasi del progetto
La mission di Geometra 2030 è quella di sensibilizzare i professionisti della filiera delle costruzioni riguardo temi e valori dello sviluppo sostenibile, fornendo loro gli strumenti più adeguati per orientare la loro attività professionale agli obiettivi strategici indicati dal PNRR, dall’Agenda 2030 dell’Onu, dal Green Deal europeo e dal Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima 2030 (PNIEC). In linea con questi obiettivi più generali, il settore delle costruzioni dovrà essere sempre più sostenibile, garantendo diversi obiettivi:
– Integrazione strutturale e tecnologica tra edifici, infrastrutture e spazi aperti
– Rispetto di regole costruttive fondato sulla riqualificazione edilizia ed energetica
– Equilibrio tra esigenze dell’uomo e della natura
Il progetto Geometra 2030 prevede la realizzazione di 28 articoli dedicati a temi di settore, caratterizzati da contenuti specialistici e da una contestualizzazione molto ampia, focalizzata sul legame che l’esercizio della professione ha sul contesto sociale e ambientale. Parallelamente agli articoli tematici, il progetto prevede la realizzazione di un glossario ambientale e di un glossario agricoltura, due strumenti di facile consultazione, utili ad approfondire informazioni tecniche e concetti riguardanti lo sviluppo sostenibile e le molteplici correlazioni tra agricoltura e ambiente.
A proposito di Geometra 2030, Maurizio Savoncelli, Presidente CNGeGL ha dichiarato: “La transizione ecologica è anche una leva per configurare nuovi modelli produttivi, nuove forme di investimento, nuovi spazi professionali con vantaggi di natura economica e ambientale. Per questo è importante che la categoria dei geometri acquisisca consapevolezza sulle misure specifiche per attuare la transizione ecologica. Allo stesso modo è importante che ciascun professionista identifichi con chiarezza quali siano le sue conoscenze e competenze da mettere al servizio di questo cambiamento. In questo senso il progetto Geometra 2030 offre un preciso indirizzo metodologico, come una road map attraverso la quale evidenziare le diverse attività che il geometra può svolgere per contribuire alla transizione, modificando, ove utile, il proprio agire professionale verso una maggiore attenzione ai principi della sostenibilità. Il tutto in un’ottica di responsabilità non solo professionale, ma anche sociale e culturale”.

(Adnkronos)