Udinese-Sampdoria 2-1, in gol Deulofeu e Udogie

UDINE (ITALPRESS) – Pesanti punti salvezza per l’Udinese che nella prima gara del sabato pomeriggio vince lo scontro diretto con la Sampdoria. Alla Dacia Arena succede tutto nel primo quarto d’ora: i padroni di casa scappano con Deulofeu e Udogie, Caputo accorcia le distanze firmando il 2-1 che reggerà fino al triplice fischio.
Due cambi per Cioffi rispetto all’undici che ha pareggiato a San Siro con il Milan. A centrocampo si rivede Pereyra, sull’out di destra spazio per Udogie dopo la rete ai rossoneri. In avanti confermati Beto e Deulofeu. Sensi a sostegno di Caputo e Quagliarella nell’attacco di Giampaolo che ritrova Candreva ma perde lo squalificato Thorsby. A completare la linea mediana ci sono dunque Ekdal e Rincon. Partenza lanciatissima dell’Udinese che dopo 12′ è avanti già 2-0. Sblocca il risultato Deulofeu, bravo e rapido sul primo palo a controllare e calciare sotto la traversa un pallone offertogli da Pereyra. Raddoppia Udogie che si trova al posto giusto e al momento giusto su una conclusione ancora di Deulofeu deviata da Colley: a due passi dalla porta per l’italo-nigeriano è un gioco da ragazzi battere Falcone centrando il secondo gol in otto giorni.
La Samp sembra non essere proprio scesa in campo ma un episodio la rimette immediatamente in partita. Su un lancio di Yoshida, Caputo approfitta di un buco di Becao e fulmina Silvestri con un destro secco di collo piede. Il doppio vantaggio bianconero è durato poco più di 60 secondi. La gara si stappa definitivamente e la seconda parte del primo tempo è un susseguirsi di occasioni da rete e capovolgimenti di fronte. Silvestri blocca un’incornata di Quagliarella, Udogie sfiora la doppietta e poi Falcone salva su Walace. Nel finale due chance per i blucerchiati con Caputo e Candreva che non riescono ad inquadrare la porta.
In avvio di ripresa si vede di nuovo l’Udinese a trazione anteriore. Arslan e Pereyra calciano alto, Falcone mette in angolo una conclusione di Walace e sugli sviluppi del corner Beto di testa centra in pieno la traversa. Per la Samp ci prova ancora un vivace Caputo, respinto da Silvestri, mentre Giampaolo inserisce Sabiri e Vieira in mediana prima di giocarsi la carta Giovinco che torna su un campo di A dopo 7 anni. Gli ultimi minuti però sono a ritmi più blandi e gli ospiti non riescono a creare pericoli. L’Udinese tiene la palla lontana dalla sua porta e sfiora addirittura tre volte il tris con Deulofeu. La Dacia Arena esulta per i suoi bianconeri.
(ITALPRESS).