Intel annuncia 20 processori mobile di nuova generazione per laptop ultrasottili

I primi dispositivi arrivano a marzo. Tra i produttori Acer, Asus, Dell, Fujitsu, HP, Lenovo, LG, MSI, NEC, Samsung e altri

Intel ha annunciato nuovi processori Intel Core mobile di dodicesima generazione con il lancio ufficiale dei processori Intel Core serie P e serie U. Questi 20 nuovi processori mobile saranno alla base della nuova generazione di laptop sottili e leggeri, con più di 250 prodotti previsti quest’anno da Acer, Asus, Dell, Fujitsu, HP, Lenovo, LG, MSI, NEC, Samsung e altri. I primi dispositivi saranno disponibili a marzo 2022. Analogamente al resto dei prodotti della famiglia di processori di dodicesima generazione, i più recenti processori di Intel per prodotti thin-and-light sono basati sulla Performance Hybrid Architecture di Intel che prevede una combinazione di core, Performance-core (P-core), e core ad alta efficienza, gli Efficient-core (E-core).

Dalle video chiamate alla navigazione sul web fino al photo-editing, i carichi di lavoro sono gestiti in maniera intelligente assegnandoli al core più appropriato al momento giusto per ottenere un multitasking ottimale con Intel Thread Director in ambiente Windows 11. I nuovi processori arrivano a un massimo di 14 core (6 P-core e 8 E-core), supporto per memoria DDR5/LPDDR5 e DDR4/LPDDR4, prestazioni multi-thread fino al 70 per cento più elevate, Wi-Fi 6E (Gig+) integrato, Thunderbolt 4 e Intel IPU6.0 per una migliore qualità d’immagine e una maggiore efficienza del videoconferencing. “Dopo il lancio del più veloce processore da gaming, stiamo ora ampliando la famiglia dei processori Intel Core di dodicesima generazione per realizzare un grande balzo in avanti in termini di prestazioni nei laptop thin-and-light. Dai dispositivi leggeri e sottili a prodotti caratterizzati da un design elegante e prestazioni in grado di soddisfare gli appassionati, offriamo ai consumatori e alle aziende prestazioni leader e tecnologie avanzate”, ha dichiarato Chris Walker, corporate vice president e general manager, Mobility Client Platforms di Intel.