Achille Lauro “Sanremo? Una tappa, non una competizione”

MILANO (ITALPRESS) – “Non vivo il Festival di Sanremo come una competizione, ma come una tappa. Una vetrina in cui andare a proporre uno dei tanti progetti dell’anno, un compiacimento personale nel fare quello che gli altri non fanno. Per me Sanremo è come un live, questo in particolare rappresenta la chiusura di un percorso”. A parlare è Achille Lauro che, dopo due partecipazioni in gara e una presenza da superospite, torna sul palco dell’Ariston per il quarto anno di fila da concorrente con “Domenica” accompagnato dall’Harlem Gospel Choir. Nella serata delle cover, invece, Achille Lauro interpreterà “Sei bellissima” con Loredana Bertè. «Un brano con uno dei ritornelli più pop della musica italiana e strofe struggenti che raccontano la dipendenza amorosa», ha detto oggi il cantautore in videoconferenza in cui ha parlato di Sanremo e dei prossimi progetti. Tra questi c’è anche il tour che si aprirà al Palazzo dello Sport di Roma (da oggi sono in vendita i biglietti per la terza data) il 27 maggio 2022, un evento-concerto nel metaverso, e il nuovo album, “Lauro – Achille Idol Superstar”, in uscita venerdì 11 febbraio, una riedizione del precedente “Lauro” con 7 nuovi pezzi sui 20 contenuti.
(ITALPRESS).

Be the first to comment on "Achille Lauro “Sanremo? Una tappa, non una competizione”"

Leave a comment