Il presidente Fabio Bui in visita alla Gastronomia Zanini di Montagnana

zanini montagnana

Un tempio della gastronomia, un luogo dove c’è l’esperienza del gusto, c’è studio, ricerca, ma soprattutto passione: uno scrigno di sapori e saperi, oltre il tempo e senza tempo: nel cuore della splendida Montagnana c’è la storica Gastronomia Zanini, guidata dalla terza generazione di “casolini” come amano definirsi i fratelli Luca e Filippo. Qui si trovano salumi, formaggi, pasta e un tripudio di specialità, accompagnate da una cantina ben fornita di vini. Il presidente della Provincia di Padova Fabio Bui, ha voluto fare tappa personalmente per far emergere queste eccellenze e complimentarsi per un’attività che compie 30 anni e sa coniugare tradizione e innovazione.  
“La Gastronomia Zanini è una boutique del cibo e del vino – ha detto Fabio Bui – dove c’è un’attenzione particolare all’unicità del prodotto. Un locale storico che sa stare al passo con i tempi e rinnovarsi adattando l’offerta al mercato e alle richieste dei turisti che visitano Montagnana e possono degustare il famoso prosciutto che quest’anno compie 50 anni. È nata così l’idea del “cono di Prosciutto Veneto”, un cono dove, tra formaggio e grissini, abbonda il Prosciutto Veneto Berico Euganeo Dop stagionato per almeno 17 mesi: uno street food che è il connubio perfetto tra tradizione e innovazione, in cui il gusto sposa il concetto di cibo salutare. La salute, infatti, si costruisce a tavola e mangiare è uno dei piaceri della vita, ma “mangiare bene” non significa solo saziarsi: è necessario cercare di opporre alla pratica del consumo frettoloso, il recupero di un’alimentazione gustosa e genuina”.
La cucina e la convivialità hanno un ruolo fondamentale nella vita sociale quindi è fondamentale conservare questi valori all’interno della gastronomia tipica di qualità, comunque attenta all’innovazione e a dare risposte alla differente domanda di gusti e sapori. Quando parliamo di prodotti locali, parliamo di un intero mondo fatto di produttori, agricoltori, commercianti della porta accanto e dei tanti artigiani del cibo, dell’arte e della cultura enogastronomica che rendono ancora più belli gli scenari dei borghi veneti. Sicuramente la pandemia ci ha insegnato a riappropriarci di tutto ciò che è a chilometro zero, dei nostri luoghi, delle nostre terre, della sostenibilità ambientale. Il Prosciutto Veneto Berico Euganeo Dop è simbolo di una cultura fatta di lavoro, rispetto per l’ambiente e la natura, tradizioni e maestrie che sicuramente ci aiuterà a ripartire. 
“L’Italia – ha concluso Fabio Bui – è il Paese del gusto e del buon cibo. Le eccellenze alimentari caratterizzano da sempre il vivere italiano. La qualità di vini, olii, latticini, carni e legumi e la capacità di prepararli in omaggio a una tradizione in continua evoluzione sono da sempre sinonimo dello “stile italiano” e oggetto di un turismo enogastronomico che non conosce crisi. E’ fondamentale quindi valorizzare i nostri prodotti, facendone il principale elemento di identità e un importante strumento di diffusione dell’immagine e della cultura italiana nel mondo”.
Ed il cono di prosciutto è diventato immediatamente un cult che ha velocemente conquistato il comparto turistico “L’idea è piaciuta così tanto – spiega Luca Zanini, titolare assieme al fratello Filippo della Gastronomia Zanini – che numerose agenzie turistiche hanno inserito la degustazione del nostro cono al prosciutto all’interno del tour culturale-enogastronomico della Città di Montagnana.”

21/01/2022

(Provincia di Padova)