Comunicato stampa: Festival Ambiente e Cultura 2021. Dal 22 settembre al 15 ottobre tante iniziative per diffondere la cultura della sostenibilità

Il Festival Ambiente e Cultura, che dal 2006 grazie all’impegno dell’ufficio Informambiente del Comune di Padova promuove la cultura dell’ambiente e degli stili di vita sostenibili attraverso il linguaggio della musica e del teatro, torna quest’anno dal 22 settembre al 15 ottobre con un programma estremamente ricco di appuntamenti. La manifestazione infatti, nata come semplice rassegna musicale e teatrale, col tempo si è ampliata sempre di più, rivolgendosi a diverse fasce di età e comunicando attraverso diversi linguaggi: conferenze, spettacoli teatrali e musicali, progetti educativi nelle scuole, presentazioni di libri, etc.

Il primo appuntamento è previsto per mercoledì 22 settembre alle ore 18:00 con la presentazione del libro “La leggerezza del kayak” di Emilio Rigatti (scrittore, viaggiatore e kayakista) alla libreria La forma del Libro, in via del Carmine, 6. A chiudere la manifestazione, invece, sarà l’incontro di venerdì 15 ottobre, alle ore 18:00 presso la Sala Carmeli in via Galilei, 36, con l’ultrarunner Paolo Venturini che presenterà la sua prossima impresa: attraversare di corsa il lago Baikal ghiacciato, una sfida che, al di là dei meriti sportivi, vuole attirare l’attenzione dell’opinione pubblica sul cambiamento climatico che sta assottigliando lo strato di ghiaccio del lago e che renderà tra qualche anno l’impresa di Venturini non più praticabile. I due incontri sono gratuiti ma per partecipare occorre prenotarsi online su ambienteculturapadova.eventbrite.com.

In mezzo a questi due appuntamenti ci saranno numerose occasioni di svago e di approfondimento, in tante location diverse. Tra gli appuntamenti all’aperto si segnala la giornata del 25 settembre al Parco del Basso Isonzo dove – dalle ore 9:30 alle 20:30 – ci saranno attività di intrattenimento e sensibilizzazione, ideate per presentare alla cittadinanza gli interventi realizzati nell’ambito del progetto europeo Life Veneto Adapt per mitigare gli effetti negativi dei cambiamenti climatici, ridurre le vulnerabilità del territorio ed aumentarne la resilienza. Per tutta la giornata saranno presenti stand informativi e spazi espositivi, con mostre sui cambiamenti climatici, sullo stesso progetto Veneto Adapt e sul Paesc (Piano d’azione per l’energia sostenibile e il clima) di Padova.
Dalle ore 10:30 alle 12:30 prevista una caccia al tesoro alla scoperta del Campo dei Girasoli con partecipazione gratuita e premi per tutti (necessaria l’iscrizione fino a esaurimento posti su ambienteculturapadova.eventbrite.com). Alle ore 12:00 invece sarà inaugurato “un frigo libro” dedicato al bookcrossing con le illustrazioni del fumettista Carota Nera, mentre dalle ore 10:00 alle 18:00 sarà attiva la consegna della “passata di pomodoro per il parco agricolo Basso Isonzo” finanziata attraverso un crowdfunding pubblico, realizzata con ortaggi coltivati nei campi del Basso Isonzo e lavorata nelle cucine della casa circondariale Due Palazzi di Padova, grazie a un progetto di inserimento lavorativo rivolto ai detenuti da parte della cooperativa Coislha.
Spazio anche allo sport con lezioni di yoga, danza, hip hop e pilates dalle ore 9:30 alle 18:30. Alle ore 19:30, infine, lo spettacolo teatrale “Storie Selvatiche” di Lorenza Zambon.

In parziale contemporanea, sabato 25 e domenica 26 settembre torna Anime Verdi, la manifestazione che “apre” al pubblico i giardini privati più belli della città, rendendo possibile godere di alcune bellezze di solito celate alla vista. Per accedere ai giardini è necessario dotarsi del braccialetto acquistabile in prevendita on line (www.animeverdi.it) o presso l’infopoint di piazza delle Erbe, 52.
Altri imperdibili appuntamenti di piazza sono infine quelli previsti per il 3 ottobre: la nuova edizione del Biologico in piassa, manifestazione dedicata all’agricoltura di qualità (a piazza delle Erbe e piazza della Frutta dalle 8:30 alle 19:30), e La festa del recupero e dell’energia pulita, promossa da Legambiente in collaborazione con il Comune di Padova (dalle ore 9:00 alle 19:00 in Prato della Valle) dove saranno presenti anche gli stand informativi di Informambiente e dello Sportello risparmio energetico.

Il Festival Ambiente e Cultura è anche musica con appuntamenti importanti come quello del concerto del Maurizio Camardi Haiku Quintet, un progetto artistico a cavallo tra jazz e world music. L’evento si terrà il 24 settembre alle ore 21:15 al Teatro Giardino di Palazzo Zuckermann (in caso di pioggia, Teatro Tom Benetollo, via Tonzig, 9) con ingresso gratuito ma su prenotazione fino a esaurimento posti (ambienteculturapadova.eventbrite.com).

Sabato 9 ottobre previsto invece Earthphonia – Le voci della Terra (ore 21:15 al Cinema MultiAstra, via Tiziano Aspetti, 21), un progetto artistico di Max Casacci, fondatore dei Subsonica, autore e produttore musicale, e Mario Tozzi, ricercatore e volto noto della televisione, i quali hanno raccolto i suoni della natura, i rumori, i versi degli animali, gli schiocchi delle radici, trasformandoli in vere e proprie sinfonie senza l’utilizzo di strumenti musicali e accompagnando il tutto con testi dedicati alla natura. Anche in questo caso, l’ingresso è gratuito su prenotazione, fino a esaurimento posti, attraverso la pagina ambienteculturapadova.eventbrite.com.

Venerdì 11 ottobre sarà poi la volta della presentazione del libro “La giostra del tempo senza tempo” di Carlo Cacciamani, il quale dialogherà con Marco Cardinaletti alle ore 17:30 presso la Sala Nievo di Palazzo Bo. Al centro dell’incontro il tema dei cambiamenti climatici, di cui il romanzo tratta da diversi punti di vista, integrando concetti scientifici con un’idea narrativa originale: un immaginario dialogo tra la generazione dei giovani di oggi e quella dei giovani che vivranno nel 2080. Prima dell’incontro con l’autore, alle ore 15:30, sempre in Sala Nievo, ci sarà la cerimonia per il premio Emilio D’Alessio, architetto tra i fondatori del Coordinamento delle Agende 21 locali italiane. Saranno premiati gli autori di tesi di laurea o di dottorato legate a una visione sostenibile e integrata di governo del territorio, con particolare attenzione al ruolo svolto dagli enti locali.

Rimanendo in tema libri, giovedì 14 ottobre alle 17:30 presso la Sala Carmeli, in via Galilei 36, sarà presentato il libro “Le ragazze salveranno il mondo. Da Rachel Carson a Greta Thunberg: un secolo di lotta per la difesa dell’ambiente” di Annalisa Corrado. Un racconto di tante protagoniste dell’ambientalismo mondiale, dagli anni ‘50 ad oggi. L’ingresso è gratuito su prenotazione, fino a esaurimento posti, attraverso la pagina ambienteculturapadova.eventbrite.com.

Ad approfondire il tema dei cambiamenti climatici saranno poi tre incontri, in programma nell’ambito del progetto europeo Life Veneto Adapt per il 30 settembre e il 14, che si svolgeranno online. Il primo è la conferenza internazionale “Come pianificare l’adattamento ai cambiamenti climatici: strumenti e metodi a supporto delle decisioni”, un evento ideato per condividere esperienze con rappresentanti di amministrazioni cittadine e di progetti europei che si occupano di adattamento ai cambiamenti climatici. Il secondo appuntamento previsto ha per titolo “Azioni e interventi di adattamento ai cambiamenti climatici attraverso l’esperienza dei progetti”, al quale parteciperanno docenti universitari e rappresentanti di progetti europei sulle strategie di adattamento ai cambiamenti climatici che approfondiranno il tema delle “Nature based solutions” (soluzioni basate sulla natura), come ad esempio la gestione sostenibile delle risorse idriche o l’utilizzo del verde pubblico. Per informazioni e iscrizioni: www.venetoadapt.it.

Per presentare ai cittadini i servizi che il Comune ha attivato sul tema dell’efficienza energetica, martedì 12 ottobre dalle ore 18:00 alle 19:30, presso la sede di Informambiente (via dei Salici, 35), si terrà un workshop – realizzato nell’ambito dei progetti europei PadovaFit expanded e EmpowerMed – sulle soluzioni per riqualificare gli edifici residenziali e sugli incentivi fiscali a disposizione dei cittadini quali il Superbonus ed il Sismabonus. Per info: www.padovanet.it.

All’interno del Festival saranno presenti infine anche alcuni Focus group sul verde pubblico patavino, incontri organizzati nell’ambito del percorso Agenda21 sul Piano del Verde, che darà ai cittadini la possibilità di portare i propri punti di vista su questo importante strumento di pianificazione settoriale in fase di redazione.

Dichiarazione di Chiara Gallani, assessora all’ambiente: “Il Festival Ambiente e Cultura, nato ormai quindici anni fa, è un appuntamento fondamentale per diffondere la cultura della sostenibilità tra i cittadini, trasmettendo contenuti e messaggi di valore attraverso i linguaggi dell’arte e le diverse forme di intrattenimento. Quest’anno gli eventi sono tantissimi, tutti interessanti, e molti nascono dalla collaborazione tra il Comune di Padova ed altri enti ed associazioni, a dimostrazione che lavorando insieme si possono raggiungere risultati importanti. L’impegno a creare una cultura condivisa sui temi della sostenibilità, necessaria ad attraversare al meglio la transizione ecologica che siamo chiamati a progettare, non può infatti che essere comune affinché i cambiamenti – anche dei nostri stili di vita – siano accolti da tutti con consapevolezza e convinzion“.

(Padovanet – rete civica del Comune di Padova)