Referendum per abrogare il Green Pass, al via la raccolta firme

Partita il 18 settembre la raccolta firme per il “Referendum No Green Pass”, il cui intento è quello di abrogare le disposizioni legislative relative al lasciapassare sanitario. L’iniziativa di promozione referendaria consente agli italiani di esprimere la propria contrarietà al certificato verde rispondendo nello specifico a quattro quesiti riguardanti l’abrogazione dei diversi provvedimenti su tale strumento che si sono succeduti nel tempo. A tal proposito, l’apposito sito offre la possibilità di firmare in forma telematica ma non solo: la raccolta delle firme potrà infatti avvenire anche mediante le tipiche modalità referendarie.

Dietro tale referendum vi sono cittadini comuni e studenti universitari, che lo hanno «ideato, organizzato e promosso». Tuttavia, «l’impegno dei promotori è supportato da un Comitato organizzativo e da un Comitato di Garanti», all’interno dei quali vi sono avvocati e cattedratici italiani tra cui il docente di diritto internazionale presso l’università “La Sapienza” di Roma, Luca Marini, il docente di diritto civile all’Università di Torino, Ugo Mattei, il presidente emerito di sezione della Corte di Cassazione, Paolo Sceusa e, ultimo ma non meno importante, Carlo Freccero, accademico, giornalista e già consigliere di amministrazione della Rai.

Please follow and like us:
Pin Share

1 Comment on "Referendum per abrogare il Green Pass, al via la raccolta firme"

  1. Giù le mani dai Diritti Costituzionali….libertà di scelta, ognuno faccia quello che vuole della propria salute senza mai e dico mai mettere in discussione quello che la nostra cara Costituzione prevede, libertà di pensiero, scelta e di circolare. Non diamo adito a precedenti con questa cavolata del Green Pass perchè oggi la fanno passare come misura indispensabile per la salvaguardia delle salute (che così non è) e domani ce lo potrebbero calare su altri ambiti….quindi NO AL GREEN PASS!!!

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


4 + sette =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.