Guida al conto corrente online

Il conto corrente è indispensabile ormai per tutte le operazioni quotidiane. Infatti, quando si ha un contratto di lavoro, i pagamenti avvengono mediante accredito sul conto corrente. Per disporre di una somma di denaro piuttosto ingente, si utilizza invece il conto corrente come deposito. In molti casi, inoltre, è necessario essere titolari di un conto corrente per le norme vigenti in materia di tracciabilità dei pagamenti. Ma come si può aprire un conto corrente? Le opzioni sono due: recarsi fisicamente presso una banca, oppure utilizzare il web.

Come aprire un conto corrente online?

Scopri come aprire conto corrente online in modo facile e veloce semplicemente seguendo questi passaggi:

  • Individuare il portale web della banca: la prima cosa da fare è quella di scegliere la banca presso la quale aprire il conto corrente online. Può essere un istituto di credito che opera esclusivamente online, oppure una banca fisica che offre ai propri clienti anche servizi di home banking e quindi la possibilità di aprire un conto comodamente da casa;
  • Iscriversi al sito web: è necessario, in seguito, procedere all’iscrizione sul sito web inserendo i propri dati e scegliendo un username e una password. Trattandosi di dati sensibili, è consigliabile individuare password sicure e non scontate. Se già si possiede un account sul portale della banca, è possibile saltare questo procedimento.
  • Scegliere il conto corrente: ogni istituto di credito permette di scegliere tra diversi tipi di conto corrente, in base alle necessità dei correntisti. Ovviamente, in base alla tipologia di conto, sono diverse anche le spese correlate. Il conto corrente base permette, in genere, di depositare le proprie somme, prelevarle e disporre di pagamenti di diverso tipo (bollettini, ricariche ecc). Bisogna scegliere anche se si ha intenzione di ricevere una carta associata al conto fisica o utilizzare quella dematerializzata;
  • Sottoscrivere il contratto: il passaggio finale è quello di concludere il contratto con l’istituto di credito. Dopo aver scelto la soluzione migliore, infatti, vi è un riepilogo contenente tutti i dettagli, da sottoscrivere. Per far ciò, esistono diverse modalità. Alcune banche richiedono una firma olografa. Pertanto, è necessario, in questo caso, stampare il contratto, firmarlo e caricarlo nuovamente in formato pdf, o trasmetterlo mediante PEC. In altri casi, è necessario inviare il contratto mediante fax, allegando anche i propri documenti di identità. Altre volte, è possibile fare tutto online, avvalendosi del codice OTP (password temporanea, a scadenza) o del riconoscimento mediante webcam o video pre-registrato.

Differenza tra conto corrente online e tradizionale

Ormai le differenze tra un conto corrente tradizionale ed uno gestito esclusivamente online sono impercettibili. Ci si chiede, infatti, se un conto corrente online abbia o meno tutte le funzionalità di uno tradizionale, e nella maggior parte dei casi la risposta è affermativa. In ogni caso, è sempre bene considerare le proprie esigenze di utilizzo del conto e controllare che la soluzione scelta sia adeguata alle stesse. Una differenza, invece, riguarda i costi, quelli dei conti corrente online spesso sono minori, in quanto la banca ha meno spese di gestione e di conseguenza può applicare tariffe agevolate ai propri clienti.

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Guida al conto corrente online"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


17 + 2 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.