Energia agricola a km zero e bollette trasparenti

Con Energia agricola a km 0, la prima Comunità agro-energetica fondata da Coldiretti Veneto e ForGreen, la bolletta è più trasparente. Nella bolletta si trovano varie voci che compongono la spesa. Per capire dove il fornitore può agire è utile capire a cosa si riferiscono le varie diciture. Nel dettaglio le voci rappresentano quanto segue:

  • Spesa per la materia energia: il costo al kW vero e proprio;
  • Spesa per il trasporto e la gestione del contatore: spese tecniche per finanziare il movimento dell’energia;
  • Spese per oneri di sistema: elemento parafiscale collegato al fabbisogno al sostentamento delle fonti rinnovabili (contributi);
  • Imposte e IVA: tasse.

Il fornitore di energia può agire solo sulla voce “Spesa per la materia energia”, tutte le altre voci presenti in bolletta sono voci stabilite dall’Autorità e presenti con ogni fornitore, non possono essere modificate. Alcune tipologie di attività produttive possono richiedere l’applicazione dell’Iva al 10%. Tra queste rientra il settore agricolo, quindi aziende agricole e agrituristiche (in questo caso il contatore deve essere destinato in qualche modo ad uso agricolo).

Desideri una consulenza personalizzata sulla tua bolletta? Inviaci la più recente tramite questo form!

Per maggiori informazioni visita il sito di Energia agricola a km 0 oppure chiamaci al 045 8762665

(Coldiretti Padova)

Please follow and like us:
Pin Share