Conferenza stampa: “Mura vive” museo narrante multimediale

Un museo diffuso che immerge i visitatori nella storia delle mura di Padova attraverso evocative installazioni ambientali e suggestivi racconti visuali, postazioni didattiche e un’app mobile di supporto alla visita. È “Mura vive – Museo narrante multimediale”, un itinerario articolato in “stazioni”, distribuite lungo gli undici chilometri della cinta bastionata cinquecentesca, che costituisce il punto di arrivo di un percorso di promozione e fruizione innovativa delle Mura di Padova iniziato già nel 2016.
Con una veste rinnovata e ampliata (quattro “stazioni”, che diventeranno sette nel 2022) e oggi in forma permanente, a partire da venerdì 10 settembre “Mura vive” si propone di rendere protagoniste le Mura di Padova, il più “grande” monumento storico della città e uno dei suoi simboli più significativi.

Ideata e promossa dall’associazione Comitato Mura di Padova, in stretta collaborazione e con il contributo del Comune di Padova, l’iniziativa gode dell’importante e rinnovato sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, nell’ambito del bando “Culturalmente 2020”.
E’ stata realizzata con i partner Tam Teatromusica, Omniaweb, Mnz software, Audio innova, Dipartimento Icea e Csc dell’Università degli studi di Padova e con il supporto tecnico di Scuola edile Padova e Target Due.
Nel progetto sono confluiti idee e contenuti prodotti durante le sperimentazioni del “Mmm” nel 2016 e 2017 e del progetto interuniversitario “Pamu” del 2018.
 

L’iniziativa verrà presentata in ​conferenza stampa

venerdì 3 settembre alle ore 11:30

sala Giunta comunale – Palazzo Moroni

Saranno presenti:

  • Andrea Micalizzi, vicesindaco e assessore ai lavori pubblici;
  • Andrea Colasio, assessore alla cultura;
  • Gilberto Muraro, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo;
  • Maurizio Marzola, presidente dell’associazione Comitato Mura di Padova;
  • Ugo Fadini, curatore e responsabile del progetto “Mura vive”.

(Padovanet – rete civica del Comune di Padova)

Please follow and like us:
Pin Share