Comunicato stampa: salto in alto ai Giardini dell’Arena, “700 stelle volano con Giotto”

E’ da segnare la data del 10 agosto 2021, quando le stelle voleranno con Giotto, a Padova. Quel giorno i Giardini dell’Arena saranno teatro di un evento insolito, che condensa in un’unica sede diversi progetti sportivi e culturali. Fra i resti dell’antico anfiteatro romano, la Cappella degli Scrovegni affrescata da Giotto e il complesso degli Eremitani si terrà una gara ufficiale della Federazione italiana di atletica leggera (Fidal), riservata al salto con l’asta, specialità olimpica che punta decisamente in alto.

“700 stelle volano con Giotto”è una manifestazione sportiva articolata in tre diversi momenti, grazie alla perfetta sinergia fra il Comune di Padova – Assessorato alla Cultura e Assessorato allo Sport, Gruppo Asta Padova “Multisport & Fun ASD” e l’agenzia “Sport & Marketing” di Cadoneghe. Alle ore 15:30 inizierà una gara ufficiale Fidal riservata agli agonisti di varie categorie maschili e femminili, dai giovani agli over 35, in competizione fra loro senza distinzioni d’età. Dalle ore 17:00 i Giardini dell’Arena ospiteranno“Just Jump – Saltiamo nei parchi di Padova”, appuntamento itinerante che offre a bambini e adulti in cerca di nuove emozioni l’ebbrezza di sperimentare per la prima volta il salto con l’asta, seguiti da istruttori qualificati. Alle ore 20:30, poi, spazio alla gara Top Five, quando proveranno a saltare ancora più in alto le cinque migliori atlete e i cinque migliori atleti della specialità a livello italiano.

Lo sport entra così a stretto contatto con un luogo pregno di arte e storia, arricchendo la proposta di iniziative che la città ha organizzato per promuovere l’iscrizione dei cicli affrescati padovani del XIV secolo (Padova Urbs picta) nella World Heritage List dell’Unesco. La candidatura di Padova punta sull’unicità dei suoi capolavori affrescati, a partire da quelli dipinti all’interno della Cappella degli Scrovegni, realizzati oltre 700 anni fa, nello stesso periodo in cui Dante Alighieri si accingeva a scrivere la sua Divina Commedia, passando anche per Padova, dove probabilmente incontrò Giotto. Ricordiamo come Giotto abbia affrescato proprio una cometa nel cielo notturno dell’Adorazione dei Magi nella Cappella degli Scrovegni, oltre alla famosa volta stellata, condividendo idealmente con Dante la tensione verso le stelle.

Dopo aver proposto in passato l’evento in significativi luoghi d’arte del territorio italiano, questa volta tocca ai Giardini dell’Arena, scenario di tante imprese negli ultimi duemila anni, ma mai di una sfida fra astisti e astiste, che cercheranno di toccare le stelle, lì dove Giotto le aveva poste 700 anni fa sulla volta della Cappella degli Scrovegni, magari con l’aiuto di San Lorenzo.

(Padovanet – rete civica del Comune di Padova)

Please follow and like us:
Pin Share