Este: ‘Dante ricorda Este, Este ricorda Dante’: intitolato a Dante Alighieri un luogo all’interno dei Giardini del Castello

Domenica 25 luglio, alle ore 18.00, verrà dedicato al Sommo Poeta Dante Alighieri un luogo all’interno dei Giardini del Castello, in occasione del settecentenario dalla morte. L’idea nasce da una proposta del Prof. Paolo Bottaro.

«L’intento è quello di ricordare la presenza di Dante nel Veneto, anche attraverso i versi che lui stesso ha dedicato alla nostra terra e ai molti personaggi noti della sua epoca – spiega il Sindaco Roberta Gallana. – Ci teniamo ad omaggiare il Sommo Poeta, dedicando a lui una targa commemorativa che verrà posizionata presso l’aiuola centrale del Giardino all’Italiana all’interno del Castello Carrarese, una delle parti più belle del parco cittadino, luogo simbolo della nostra città, che fu casa degli Este, dinastia spesso nominata nella Divina Commedia. In collaborazione con l’Associazione Culturale Villa Dolfin Boldù, inaugureremo la targa dedicata a Dante con una celebrazione che spiegherà anche in che modo le famose terzine si legano alla nostra Città, grazie all’intervento del Prof. Paolo Bottaro, fondamentale promotore dell’iniziativa.»

Nel Canto XII dell’Inferno, all’interno del viaggio del Poeta nel Girone dei Violenti, compare infatti Ezzelino da Romano, detto ‘Obizzo da Esti’ (verso 111), che fu signore di Ferrara, della Marca Anconitana e proprio di Este, nella seconda metà del 1200. Secondo le voci contemporanee, fu ucciso dal figlio Azzo VIII d’Este, creduto illegittimo.

Sulla targa dedicata a Dante verranno riportati proprio i versi dedicati a Obizzo e alla Città di Este:

E quella fronte c’ha il pel così nero,
E’ Azzolino; e quell’altro che è biondo,
E’ Opizzo da Esti, il qual per vero
Fu spento dal figliastro su nel mondo.

«La scelta di dedicare un luogo proprio all’interno del Castello Carrarese, centro di storia e cultura letteraria di Este, non è quindi casuale. L’Amministrazione ha ritenuto significativa e meritevole la proposta di dedicare un luogo della Città a Dante, sia per la ricorrenza del settecentenario, sia per ricordare la presenza del Sommo Poeta in Veneto e di Este nella Divina Commedia. – aggiunge il Sindaco Gallana.

L’evento di inaugurazione della targa si svolgerà con la partecipazione e gli interventi di Viviana Larcati, del Prof. Paolo Bottaro, della Prof.ssa MariaTeresa Bertoletti, con una lettura del Canto XII da parte di un gruppo di attori dell’Associazione Villa Dolfin Boldù.

L’iniziativa nasce proprio da una proposta dell’Associazione Culturale, già impegnata quest’anno nella celebrazione di Dante attraverso il concorso letterario ‘Dante! che Inferno! – Il mio inferno in terzine’ in collaborazione con il Comune di Este. E’ possibile partecipare al concorso entro il giorno 8 agosto, inviando il proprio componimento in terzine sul tema della pandemia a [email protected] Maggiori informazioni sono disponibili sul sito web del Comune di Este, www.comune.este.pd.it. La premiazione si terrà l’11 settembre presso i Giardini del Castello.

 

Locandina

Allegato formato jpg

Scarica


(Comune di Este)

Please follow and like us:
Pin Share