Investire in Borsa: 7 termini che tutti dovrebbero conoscere

Per poter investire in borsa in modo facile, rapido e proficuo, occorre obbligatoriamente conoscere i principali termini che vengono utilizzati in questo settore. All’interno di questo articolo, potrete approfondire tutti i termini più utilizzati sia nel trading online che nei mercati finanziari. Conoscere le terminologie utilizzate in quest’ambito consente di poter capire meglio come muoversi all’interno dei mercati.

Questo è molto importante soprattutto per chi si avvicina per la prima volta al mondo del trading, un’attività appassionante e profittevole. Chi volesse sapere di più su questa tipologia di investimento, può leggere questo approfondimento.

Imparare in maniera corretta i termini principali consentirà di sviluppare sempre maggiori competenze e acquisire fiducia in questo mondo. Vediamo, quindi, i 7 termini più importanti da conoscere.

Leva finanziaria

La leva finanziaria consente di ampliare la portata delle proprie transazioni, creando così un effetto moltiplicatore. Un esempio pratico è il seguente. Se si possiede una leva 1:30 vuol dire che con 10 euro posso entrare in operazioni di 10 x 30 = 300 euro.

Utilizzare la leva finanziaria, però, consente di guadagnare di più ma nel contempo anche perdere somme più alte. Attenzione, quindi, a usarla senza la giusta esperienza.

Indice azionario

Con questo termine si indica un paniere di titoli. Quindi, il suo valore viene calcolato sommando l’intero valore dei titoli che lo compongono. Un esempio è l’indice FTSE MIB italiano, che racchiude le 40 società italiane più importanti che sono quotate in borsa.

Stop-Loss

Questo strumento è molto utile per gestire il rischio. Infatti, consente di poter capire in modo molto efficace quali rischi si assume l’investitore in ogni negoziazione. Bisogna capire che lo stop-loss è sia un ordine di mercato che un punto di innesco. Se si negozia il prezzo tramite uno specifico livello di stop-loss, l’ordine si attiva per chiudere la posizione al prezzo di mercato preponderante in quel preciso attimo. Al contrario, se il mercato negozia a un livello differente da quello dello stop-loss in quel preciso momento, lo stop può avvenire sia a un prezzo migliore che peggiore.

Spread

Con il termine spread si intende il costo o il cambio della negoziazione. Identifica la differenza che intercorre tra il prezzo di acquisto, ovvero la domanda, e quello di vendita, cioè l’offerta.

Swap

Questo termine inglese in italiano può essere tradotto con la parola “scambio”, ma nell’ambito finanziario assume un significato diverso. Infatti, swap in questo caso indica una precisa tipologia di contratto derivato atipico, ovvero che non è regolamentato. Il contratto avviene tra due parti che procedono allo scambio di due asset finanziari che posseggono un segno opposto.

Lo swap viene usato molto spesso anche dagli istituti bancari molto grandi e di livello internazionale per scambiare, tra loro, degli strumenti che non sono più adatti alle loro strategie in un determinato momento.

Long e short

Questi due termini sono tra i più usati nel settore del trading. Indicano la tendenza di direzione verso cui probabilmente uno strumento o un mercato si indirizzano in un determinato lasso di tempo.

Essere long significa acquistare o pensare che il prezzo crescerà. Short, invece, corrisponde a vendere a nudo per iniziare una negoziazione e avere una sensazione negativa verso la diminuzione del prezzo.

Analisi tecnica e fondamentale

Conoscere questi due termini è fondamentale se si vuole avere successo negli investimenti. Queste analisi servono a conoscere il proprio vantaggio di trading e pianificare un’aspettativa positiva. Quando si investe bisogna sapere utilizzare entrambe le discipline per ottenere maggiori risultati.

L’analisi tecnica utilizza dei grafici che servono a capire in modo approfondito il comportamento dei mercati e a comprendere le probabilità. Inoltre, consente di trovare un compromesso sui rischi e sui benefici e conoscere meglio il potenziale di una futura azione. L’analisi fondamentale, invece, serve a interpretare l’insieme delle notizie e come le nuove indicazioni possono influire sui prezzi dei mercati.

 

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Investire in Borsa: 7 termini che tutti dovrebbero conoscere"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


venti − 3 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.