TURISMO. VACANZE VERDI TRAINATE DAGLI AGRITURISMI. SCARAMUZZA (TERRANOSTRA):”RECUPERO CROLLO DELLE PRESENZE CON GREEN PASS”

TURISMO. VACANZE VERDI TRAINATE DAGLI AGRITURISMI. SCARAMUZZA (TERRANOSTRA):”RECUPERO CROLLO DELLE PRESENZE CON GREEN PASS”

TURISMO. VACANZE VERDI TRAINATE DAGLI AGRITURISMI. SCARAMUZZA (TERRANOSTRA):”RECUPERO CROLLO DELLE PRESENZE CON GREEN PASS”

 

31 maggio 2021 – “Gli operatori agrituristici sono fiduciosi nella ripartenza delle attività a pieno regime: ne va del patrimonio agroalimentare veneto che vale quasi 6miliardi di euro”. Sono le parole di Diego Scaramuzza presidente regionale e nazionale di Terranostra, l’associazione a cui aderiscono le aziende agrituristiche di Coldiretti. Presente oggi all’incontro con il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia, il Governatore del Veneto Luca Zaia e l’Assessore Federico Caner a Palazzo Balbi, Scaramuzza ricorda che con il green pass si può cominciare a recuperare il crollo degli arrivi in Veneto che hanno avuto pesanti ripercussioni sull’economia e l’occupazione. Secondo un’indagine di Notosondaggi per Coldiretti, solo un italiano su dieci (11%) ha già prenotato le vacanze estive e per riguarda le mete – sottolinea la Coldiretti – il 34% ha già deciso per una località di mare che resta al primo posto inseguito però quest’anno da campagna, parchi naturali e oasi che con il 11% superano la montagna (9%), le località d’arte (4%) e i laghi (2%). Un trend che conferma che a trainare la vacanza verde è proprio la presenza diffusa degli agriturismi che offrono svariate possibilità ricreative oltre che l’ottima cucina della tradizione contadina. Situati in zone isolate – conclude Scaramuzza – in strutture familiari con un numero contenuto di posti letto dove le distanze non si misurano in metri ma in ettari, sono forse i luoghi dove è più facile garantire il rispetto delle misure di sicurezza per difendersi dal contagio fuori dalle mura domestiche.

(Coldiretti Padova)