Poesia: andrea zanzotto, dal 3 al 6 giugno celebrazioni per centenario nascita

Treviso, 26 mag. – (Adnkronos) – Per Andrea Zanzotto (1921-2011) Pieve di Soligo (Treviso) ha rappresentato un microcosmo: il luogo ideale da cui vedere il mondo intero. Non poteva quindi che partire dal suo paese natio la rassegna celebrativa “Zanzotto 100 – La poesia dalla A alla Z”, dal 3 al 6 giugno, organizzata per il centenario della nascita di uno dei più grandi poeti italiani del secondo Novecento, figura di riferimento per il mondo culturale italiano ed europeo.
Ad inaugurare “Zanzotto 100”, giovedì 3 giugno, sarà la poesia di Dante Alighieri, simbolo e icona della cultura italiana nel mondo, di cui ricorre il settecentenario dalla morte. Dall’Auditorium Battistella-Moccia, dalle ore 18,30, Lucilla Giagnoni leggerà Dante in “A come Amore. Un viaggio nella poesia di Dante Alighieri”. Fiorentina di nascita (ha frequentato la Bottega di Gassman a Firenze con Vittorio Gassman e Jeanne Moreau) e novarese di adozione (è direttrice artistica del Teatro Faraggiana di Novara), Lucilla Giagnoni è stata la prima donna, in televisione, a dare voce e volto all’opera del sommo poeta interpretando tutti i 100 canti della Divina Commedia. L’iniziativa parteciperà a Lettura Day, il giorno della lettura in programma tutti i giovedì fino al 23 settembre organizzato da Adei – Associazione degli Editori Indipendenti.
Venerdì 4 giugno, alle ore 16, è in programma un percorso poetico a piedi sulle tracce della poesia e della vita del poeta “Costellazione Zanzotto – Prime Luci”, guidato da Fabio Dal Pan, redattore del Giro d’Italia, con la collaborazione del Comitato Pro Loco Unpli Veneto e Cultura e Società Università degli Adulti di Pieve di Soligo. Alle ore 18 nella corte di Villa Vendri si affronterà la poesia di Zanzotto in “Iper Zanzotto. 4 x 4 poeti italiani” con il critico letterario Andrea Cortellessa e il curatore dell’opera di Zanzotto presso Mondadori Stefano Dal Bianco e la partecipazione di 4 poeti: Luciano Cecchinel, che lo stesso Zanzotto considerava il suo erede poetico, Gian Mario Villalta che ha dedicato particolare attenzione all’opera di Zanzotto, Tiziano Scarpa, poeta, drammaturgo e romanziere e Silvia Bre, scrittrice, poetessa e traduttrice.

(Adnkronos)

Please follow and like us:
Pin Share