Comunicato stampa: Commissione per la rappresentanza delle persone padovane con cittadinanza straniera. Arrivate 47 candidature

Sono 47 le candidature arrivate per la Commissione per la rappresentanza delle persone padovane con cittadinanza straniera.
17 donne e 30 uomini, di 18 nazionalità diverse: albanese, cinese, pakistana, marocchina, filippina, nigeriana, ivoriana, ucraina, maliana, indiana, libanese, siriana, iraniana, brasiliana, tunisina, venezuelana, bangladese e cingalese.

Le candidature ora dovranno essere verificate dalla commissione elettorale, composta dai consiglieri comunali Margherita Colonnello, Alain Luciani e Daniela Ruffini. La commissione avrà il compito di verificare che candidate e candidati rispettino i requisiti necessari alla candidatura.

Sono 5 le sale dove si potrà votare, diffuse nei quartieri: sala Caduti di Nassirya, nel quartiere 1, sala riunioni di via Curzola nel quartiere 2 Nord, sala consiliare E. Ferrazza al Centro Civico di via Boccaccio, 80 nel quartiere 3 Est, sala consiliare di via Guasti, al quartiere 4 e sala consiliare di via G. Dal Piaz nel quartiere 6. Si voterà dal lunedì al sabato, secondo gli orari indicati nella tabella in allegato.

Dichiara l’assessora alla partecipazione e all’inclusione Marta Nalin: “Siamo molto soddisfatte del numero di candidature arrivate: le comunità straniere presenti in città si sono mobilitate e hanno innescato un circolo virtuoso di partecipazione che ci auguriamo si moltiplichi in occasione del voto. L’elezione di questa commissione è un’opportunità importante per tutti e tutte coloro che in questa città non hanno voce. Un’occasione per essere riconosciuti e riconoscersi nella nostra comunità. Da parte nostra stiamo facendo il massimo per informare cittadine e cittadini, ma rivolgo anche un invito a tutte e tutti: diffondete le informazioni per il voto a tutte le persone che possono essere interessate“.

Dichiara l’assessora ai servizi demografici e alla cooperazione Francesca Benciolini: “Sono oltre 50 le nazionalità presenti nel nostro territorio: una ricchezza enorme e una pluralità che grazie a questa elezione potrà avere un riconoscimento istituzionale e fare proposte all’Amministrazione, oltre che essere consultata sui temi più importanti. Le elezioni dureranno un mese; si potrà votare in 5 diverse sedi diffuse nei quartieri che saranno aperte con orari diversi per poter dare a tutti la possibilità di recarsi a votare, oltre che per garantire un corretto svolgimento in termini di contenimento della diffusione del virus. La scelta di individuare luoghi diversi è anche un modo per essere sempre vicini ai cittadini e alle cittadine. Una comunità che dà valore alle differenze è più forte, e Padova anche su questo si dimostra in prima linea“.

Le assessore Marta Nalin e Francesca Benciolini, con il sindaco Sergio Giordani, hanno anche realizzato un video per promuovere le elezioni della commissione, che è stato diffuso sui canali istituzionali del Comune.

(Padovanet – rete civica del Comune di Padova)

Please follow and like us:
Pin Share