DECRETO RIAPERTURE: ECCO COSA CAMBIA

DECRETO RIAPERTURE: TUTTI I PROVVEDIMENTI PER LE ATTIVITA’ ECONOMICHE

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Legge 18 maggio 2021, n. 65 che riporta i tanto attesi provvedimenti in materia di riaperture.

Dal 19 maggio il coprifuoco verrà spostato alle 23, per poi farlo slittare alle 24 dal 7 giugno e abolirlo del tutto dal 21 giugno. Per quanto riguarda le altre decisioni, eccole elencato in ordine cronologico:

  • centri commerciali torneranno ad aprire dal fine settimana del 22 maggio;
  • le palestre dal 24 maggio;
  • ristoranti potranno riprendere il servizio anche al chiuso dal primo giugno, a pranzo e cena;
  • parchi tematici riapriranno il 15 giugno;
  • matrimoni e feste dal 15 giugno, ma solo con il “GREEN PASS”;
  • congressi si potranno di nuovo organizzare dal primo luglio;
  • sale giochi e bingo dal primo luglio;
  • discoteche ancora chiuse.

Per quanto relativo al GREEN PASS si intende la certificazione che attesti (in alternativa):
– di aver ricevuto la prima dose di vaccino (in tal caso il certificato vale dopo 15 giorni dall’iniezione)
– di aver completato il ciclo vaccinale
– di aver completato la guarigione dalla malattia
– di aver effettuato con esito negativo un test molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti.

L’altra decisione importante riguarda il cambio dei parametri del monitoraggio con il quale vengono stabiliti i colori delle Regioni. L’Rt, l’indice di diffusione del contagio, non sarà più determinante: conteranno il tasso di occupazione di terapie intensive e reparti ordinari e l’incidenza dei casi. Con meno di 50 casi per 3 settimane consecutive e un rischio basso si va in zona bianca, in cui le uniche misure in vigore sono il distanziamento e l’uso della mascherina. Nei primi 15 giorni di giugno, se il calo dei contagi si confermerà, potrebbero andarci 6 regioni: Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna (dal 7), Abruzzo, Veneto e Liguria (dal 14)

Padova 19 maggio 2021

(Ascom Padova)

Please follow and like us: