Settimane Musicali al Teatro Olimpico 2021

30 anni insieme –  Hausmusik

Vicenza 30 maggio – 13 giugno 2021

Si rialza il sipario delle Settimane Musicali al Teatro Olimpico, la rassegna di concerti che quest’anno festeggia il traguardo della 30esima edizione.

Un variegato calendario di appuntamenti al Teatro Olimpico di Vicenza e in altri luoghi storici della città. Giovani talenti e grandi artisti, orchestre e musicologi per riscoprire pagine preziose e ritrovare l’incanto della musica dal vivo.

Domenica 30 maggio prende il via la trentesima edizione delle Settimane Musicali al Teatro Olimpico di Vicenza, rassegna di incontri e concerti con la direzione artistica di Sonig Tchakerian.  Il Festival, che ha sede nella storica cornice del teatro palladiano e in altri luoghi di suggestiva bellezza della città, presenta un concentrato cartellone di concerti ed eventi, tra artisti di fama e giovani talenti.  Il programma di quest’anno si articola intorno al tema dell’ Hausmusik, della “musica in casa”. L’argomento scelto consente di trasferire lo spirito della grande musica in una dimensione più intima e di riscoprire l’alto valore cameristico delle trascrizioni di celebri pagine orchestrali.

Anche quest’anno un progetto straordinario: Hausmusik dichiara Sonig Tchakerian – pensato nella tradizionale formula della musica da camera, vissuta come in una ‘bottega’ in cui artisti straordinari e giovani promesse sono riuniti esclusivamente per la realizzazione del Festival. E, come da 30 anni insieme, in un Teatro unico al mondo, in cui le energie dello spazio e del suono condividono un mistero incredibile di equilibrio e di bellezza.”

Programma del Festival

Si parte domenica 30 maggio con il tradizionale appuntamento Mu.Vi. – Musica Vicenza, il Prologo al Festival giunto alla quinta edizione: nel corso dell’intera giornata, dalle 11 alle 17, diversi artisti si esibiscono nei vari angoli del centro storico cittadino, a Palazzo Leoni Montanari, al Tempio di Santa Corona, all’Odeo del Teatro Olimpico e a Palazzo Chiericati.

Per l’occasione la città diventa un palcoscenico diffuso con i musicisti intenti a sprigionare un genuino desiderio di condivisione e ad avvolgere di note gli incantevoli scorci della città. La giornata prosegue al Teatro Olimpico con il concerto serale di inaugurazione del Festival, affidato al violoncellista Mario Brunello con il recital dal curioso titolo “Antiruggine”, un concerto dialogato con un programma a sorpresa per un viaggio verso inaspettati orizzonti sonori.

Si torna al Teatro Olimpico venerdì 4 giugno con un ensemble d’eccezione, appositamente creato da Sonig Tchakerian per eseguire il Quartetto op. 51 n. 1 in do minore e il Sestetto n. 2 op. 36 in sol maggiore di Johannes Brahms. L’ensemble vede riuniti Domenico Nordio e Sonig Tchakerian (violini), Danilo Rossi e Francesco Morello (viole), Enrico Bronzi e Luca Giovannini (violoncelli).

La musica di Brahms torna protagonista domenica 6 giugno con i pianisti Stefania Redaelli e Gabriele Dal Santo, impegnati a Palazzo Chiericati con il Quartetto per archi op. 51 n. 1 in do minore e il Quartetto per archi op. 51 n. 2 in la minore di Brahms nella trascrizione, ad opera dell’ Autore, per pianoforte a quattro mani. Si prosegue la sera con l’appuntamento “Fazioli 40 anni di eccellenza nel mondo. Dal sogno al suono”, un evento speciale che festeggia i quarant’anni di Fazioli, celebre fabbrica italiana di pianoforti. I pianisti Maurizio Baglini, Roberto Prosseda, Gabriele Strata e Axel Trolese si esibiscono in un concerto e in un racconto con l’Ing. Paolo Fazioli.

L’esplorazione dello spirito dell’Hausmusik prosegue venerdì 11 giugno al Teatro Olimpico con i solisti Sonig Tchakerian al violino e Andrea Lucchesini al pianoforte impegnati con l’Orchestra di Padova e del Veneto in una scaletta che a celebri pagine,  il Concerto n. 2 op. 21 in fa minore per pianoforte e archi di Fryderyk Chopin e il Concerto in re minore per violino, pianoforte e archi di Felix Mendelssohn-Bartholdy, accosta un lavoro di raro ascolto: la Romanza per violino e archi del compositore armeno Tigran Mansurian. Il concerto è replicato, in chiusura del Festival, domenica 13 giugno.

Non poteva mancare un omaggio a Dante Alighieri in occasione delle celebrazioni dantesche per i settecento anni dalla morte: sabato 12 giugno una conversazione con il musicologo Guido Barbieri che con ‘Le strida, il compianto, il lamento’  racconta i paesaggi sonori della Commedia. A seguire il recital del soprano Laura Catrani, su testi di Tiziano Scarpa, con le video animazioni di Gianluigi Toccafondo e i brani di Fabrizio de Rossi Re, Matteo Franceschini e Alessandro Solbiati.

L’appuntamento successivo, domenica 13 giugno a Palazzo Chiericati, vede i pianisti Marco Sollini e Salvatore Barbatano in un impaginato di trascrizioni per pianoforte a quattro mani: sul leggio la Sinfonia n. 5 in do minore op. 67 di Ludwig van Beethoven nella versione di Alfredo Casella e due brani di Saint-Saens, le Variations sur un thème de Beethoven op. 35 e la Danse macabre op. 40, quest’ultima nella versione per quattro mani di Ernest Guiraud..

Progetto giovani

Anche quest’anno le Settimane Musicali al Teatro Olimpico confermano la loro vocazione di laboratorio culturale, dove i giovani talenti possono confrontarsi ed entrare in contatto con musicisti di chiara fama grazie al Progetto di arricchimento del percorso scolastico, attivato con la Regione Veneto per offrire agli studenti l’opportunità di seguire incontri e concerti e per dialogare intorno ai temi della musica e dei musicisti, e al Progetto Giovani, che ospita giovani esecutori all’inizio della loro carriera.  

Gli appuntamenti di questi progetti, che coniugano momenti di approfondimento e di crescita professionale, sono previsti giovedì 3, sabato 5 e mercoledì 9 giugno a Palazzo Chiericati mentre venerdì 4, domenica 6 e venerdì 11 giugno al Teatro Olimpico. Il 5 giugno vede protagoniste Giulia Rimonda, violino, e Valentina Kaufman, pianoforte, e il 9 giugno Teresa Storer, violino e Chinami Matsushima, pianoforte.

Sabato 4 settembre, infine, sarà la volta del Premio Brunelli, Concorso Pianistico Nazionale riservato ai giovani diplomati dei conservatori italiani giunto alla decima edizione. 

Le Settimane Musicali al Teatro Olimpico si avvalgono della collaborazione di enti istituzionli quali  I’Assessorato alla Cultura del Comune di Vicenza, della Regione del Veneto e del MIC- Ministero della Cultura, sono inoltre sostenute  da AIM Group, Mediolanum Private Banking, Digitec, MBM, Fondazione Roi, 40 Fazioli, Banca delle Terre Venete

Le Settimane Musicali al Teatro Olimpico si avvalgono inoltre della collaborazione di prestigiose istituzioni come l’ Accademia Olimpica, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il Conservatorio A. Pedrollo di Vicenza, Il Conservatorio C. Pollini, le Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, la Fondazione Amici della Fenice e ancora di Asolo Musica, gli Amici della Musica di Padova e il Teatro Comunale Città di Vicenza, Antiruggine, iiriti, Famiglia Brunelli, Archivio Musicale Fano e Fondazione Omizzolo e Venice Classic Radio.

Media Partner:  Il giornale di Vicenza per la Cultura 

Info e biglietteria SMTO2021

Una ripartenza che avviene dopo uno dei momenti di chiusura più lunghi e sofferti per tutti e, in modo particolare, per i luoghi della cultura. La riapertura avverrà con le ben note limitazioni di cui tanto si è parlato: il Teatro Olimpico  sarà occupato per circa 50% della capienza, sarà obbligatorio tenere la mascherina per tutto il tempo del concerto, mantenere il distanziamento e non creare assembramenti in entrata e in uscita. Gli accessi sono controllati e accessibili previa misurazione della temperatura corporea e l’obbligo della mascherina.

Spettacoli al Teatro Olimpico

30 maggio, 4,6,11 e 13 giugno 2021
Gradinata centrale € 40,  gradinata laterale e platea €24, ridotto giovani under 25 € 10

Spettacoli a Palazzo Chiericati

5 e 9 giugno 2021 biglietto unico € 5
6, 12 e 13 giugno 2021 biglietto unico € 7

  • Biglietteria del Teatro Comunale Viale Mazzini 39 – Vicenza

dal 18 maggio: martedì, giovedì e sabato, dalle 15 alle 18.15 e al telefono negli stessi giorni e orari al numero 0444 324442.

Per evitare code e assembramenti ogni spettatore dovrà prendere appuntamento prima di recarsi in biglietteria.

La prenotazione dovrà essere effettuata tramite la piattaforma: https://appuntamentobiglietteria.tcvi.it/booking/calendar , oppure telefonicamente, al numero 0444 324442 (nei giorni e orari di apertura della biglietteria).

Muvi 30 maggio 2021

Ingresso gratuito previa prenotazione; per le prenotazioni bisogna rivolgersi almeno un giorno prima a ufficio Booking  Call center 0444964380 da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13 oppure inviare un email a [email protected]

PROGRAMMA FESTIVAL

Domenica 30 maggio ore 11.00/17.00
Palazzo Leoni Montanari, Tempio di Santa Corona, Odeo del Teatro Olimpico, Palazzo Chiericati
Mu.Vi. Prologo al Festival

Martina Filippi e Jacopo Parolo, fisarmoniche, Alice Coppo, mezzosoprano, Luca Cescotti, viola da gamba e voce, Giorgia Zanin, liuto, tiorba e chitarra barocca, Giada Visentin e Dario Samarani, violini, Chiara Volpato, violino e Davide Scarabottolo, pianoforte, Riccardo Atanasio e Elena Pegoraro, pianoforte a quattro mani, Leonardo Franceschini, chitarra classica, Francesco Bordignon, contrabbasso, Guitar Duo (Raffaele Putzolu, Victor Valisena), AARS Guitar Quartet (Alberto Rassu, Alberto Santin, Raffaele Putzolu, Stefano Trevisan).

Domenica 30 maggio
Teatro Olimpico ore 20.00
Antiruggine
Mario Brunello violoncello

Venerdì 4 giugno
Teatro Olimpico ore 20.00

Johannes Brahms Quartetto op. 51 n. 1 in do minoreSestetto n. 2 op. 36 in sol maggiore
Domenico Nordio, violino, Sonig Tchakerian, violino, Danilo Rossi, viola, Francesco Morello, viola, Enrico Bronzi, violoncello, Luca Giovannini, violoncello

Domenica 6 giugno
Palazzo Chiericati ore 11.00
Hausmusik
Johannes Brahms Quartetto per archi op. 51 n. 1 in do minore – Quartetto per archi op. 51 n. 2 in la minore. Versione originale dell’Autore per pianoforte a quattro mani
Stefania Redaelli e Gabriele Dal Santo, pianoforte a quattro mani.

Domenica 6 giugno
Teatro Olimpico ore  20.00
Fazioli 40 anni di eccellenza nel mondo ‘dal sogno al suono’

Wolfgang Amadeus Mozart Sonata in re maggiore per due pianoforti K 448
Darius Milhaud Scaramouche op. 165b – Suite da Le médecin volant op. 165
Witold Lutoslawski Variazioni per due pianoforti su un tema di Nicolò Paganini, dal Capriccio n. 24 per violino solo
George Gershwin Rapsodia in blue
Felix Mendelssohn Bartholdy Marcia Nuziale, da Sogno di una notte di mezza estate trascrizione per due pianoforti a otto mani a cura di Florestano Rossomandi
Maurizio Baglini, Roberto Prosseda, Gabriele Strata, Axel Trolese, pianoforti

Venerdì 11 giugno
Teatro Olimpico ore 20.00
Hausmusik

Fryderyk Chopin Concerto n. 2 op. 21 in fa minore per pianoforte e archi, riduzione per orchestra d’archi di Giorgio Spriano
Tigran Mansurian Romanza per violino e archi
Felix Mendelssohn Bartholdy Concerto in re minore per violino, pianoforte e archi
Sonig Tchakerian, violino, Andrea Lucchesini, pianoforte, Orchestra di Padova e del Veneto

Sabato 12 giugno
Palazzo Chiericati ore 16.00
Celebrazioni dantesche.
Le strida, il compianto, il lamento. Il paesaggio sonoro della Commedia di Dante.

Guido Barbieri  racconta
Palazzo Chiericati ore 18.00
Vox in Bestia Un prontuario di Animali Divini
Fabrizio de Rossi Re Inferno   Matteo Franceschini Purgatorio   Alessandro Solbiati Paradiso
Laura Catrani soprano, Tiziano Scarpa, testi, Gianluigi Toccafondo, video animazioni.

Domenica 13 giugno
Palazzo Chiericati ore 11.00
Hausmusik

Camille Saint-Saëns Variations sur un thème de Beethoven op. 35
Ludwig van Beethoven Sinfonia n. 5 in do minore op. 67 Versione per pianoforte a quattro mani di Alfredo Casella
Camille Saint-Saëns Danse macabre op. 40 arrangé pour 4 mains par Ernest Guiraud
Marco Sollini e Salvatore Barbatano pianoforte a quattro mani

Domenica 13 giugno 
Teatro Olimpico ore 20.00
Hausmusik

Fryderyk Chopin Concerto n. 2 op. 21 in fa minore per pianoforte e archi
Tigran Mansurian Romanza per violino e archi
Felix Mendelssohn Bartholdy Concerto in re minore per violino, pianoforte e archi
Sonig Tchakerian, violino, Andrea Lucchesini, pianoforte, Orchestra di Padova e del Veneto

Sabato 4 settembre 
Conservatorio Arrigo Pedrollo, Salone Concerti ore 9.00
X CONCORSO PIANISTICO NAZIONALE PREMIO BRUNELLI

Informazioni e contatti

SMTO
[email protected]
www.settimanemusicali.eu

www.studiopierrepi.it

(Studio Pierrepi)

Please follow and like us: