Lidl Italia, test rapidi per autodiagnosi Covid per tutti i 18.500 dipendenti

(Adnkronos/Labitalia) – Lidl Italia, catena di supermercati con oltre 680 punti vendita su tutto il territorio nazionale, distribuirà gratuitamente a tutti i suoi oltre 18.500 collaboratori un tampone rapido a settimana per l’autodiagnosi di infezione da Covid-19. Un importante investimento a tutela della salute dei propri dipendenti che, volontariamente e senza nessun obbligo di comunicazione all’azienda, avranno la possibilità di effettuare il test con cadenza settimanale.
Massimiliano Silvestri, presidente di Lidl Italia dichiara: “Siamo consapevoli del nostro ruolo sociale nella Comunità in cui operiamo, pertanto ci sembra doveroso porre in essere misure di prevenzione come questa che, in attesa del via libera alle vaccinazioni in azienda, ci consentono di svolgere un ruolo attivo nel contenimento del contagio. Tutelando la salute dei nostri collaboratori, infatti, contribuiamo anche alla salvaguardia dei loro famigliari e di tutti i clienti che fanno la spesa nei nostri punti vendita”.
Con l’auspicio che vengano definite quanto prima le linee guida attuative e le tempistiche di realizzazione della campagna per la vaccinazione in azienda, Lidl Italia ha già manifestato a tutte le asl sul territorio nazionale la piena volontà di mettere a disposizione risorse, mezzi economici, spazi ed infrastrutture e avviato tutte le attività propedeutiche che rientrano nelle proprie competenze come, a titolo esemplificativo, lo sviluppo di un portale dedicato dove i collaboratori dell’azienda potranno inserire la loro pre-adesione su base volontaria che verrà visualizzata e gestita nel pieno rispetto della privacy esclusivamente dai medici competenti.

(Adnkronos)

Please follow and like us: