Comunicato stampa: “Vivi il Quartiere”. 135 mila euro per attività e iniziative diffuse nel territorio delle 10 Consulte

Al via la seconda edizione del bando “Vivi il Quartiere”: 135.000 euro grazie ai quali associazioni e realtà potranno presentare progetti da realizzare nei diversi quartieri cittadini. Il bando ha due linee di finanziamento: una prevede contributi fino a 6.000 euro per 15 progetti, l’altra contributi fino a 1.500 euro per 30 progetti. Un totale quindi di 45 progetti finanziati, che potranno essere singoli o presentati in rete.

L’erogazione di questi contributi indica la volontà, da parte del Settore Servizi Demografici e Decentramento di sostenere progetti che favoriscano l’incontro, l’animazione urbana e i legami sociali nei quartieri cittadini, stimolando l’aggregazione inclusiva, la solidarietà, il civismo inteso come cura del territorio e sua rigenerazione nella città policentrica.
I progetti presentati e finanziati potranno svolgersi nel corso dell’anno 2021, con attività socio culturali, socio sportive, ricreativo ambientali, e dovranno essere proposti in uno o più ambiti territoriali con riferimento alla suddivisione amministrativa delle dieci Consulte.
Le aree di intervento in particolare riguardano partecipazione e aggregazione per favorire l’inclusione sociale, rigenerazione urbana nell’ottica di avvicinare i cittadini ai luoghi meno conosciuti del quartiere, valorizzazione del volontariato.
Le Consulte di Quartiere sono state coinvolte nella redazione del bando e hanno rilevato alcuni specifici bisogni territoriali che, pur non esaurendo le tematiche che potranno essere proposte dai partecipanti al bando, ne offrono un’indicazione concreta.

II bando sarà pubblicato su Padovanet nei prossimi giorni e le domande andranno presentate entro le ore 13:00 del 21 maggio 2021.

Dichiara in merito l’assessora Francesca Benciolini: “Questo bando oltre a essere un supporto concreto a tutte le attività che ogni giorno si realizzano nei nostri quartieri, serve a renderli ancora più vivi. Nella scorsa edizione sono moltissime le realtà che hanno partecipato e hanno di conseguenza animato strade e rioni. Credo quest’anno sia ancora più importante un sostegno di questo tipo: da un lato perché molte realtà sono in grande difficoltà, dall’altro perché c’è grande voglia di tornare a vivere la città. Sono certa che se la situazione pandemica lo renderà possibile – e voglio essere ottimista – nei prossimi mesi assisteremo a un’esplosione di vita e di gioia che si tradurrà in iniziative culturali, sociali, capaci di valorizzare la nostra città ma soprattutto di farci ritessere le relazioni che la pandemia ha per forza di cose allentato. Un’iniziativa che va nella direzione della Padova policentrica, per la quale il supporto delle Consulte è stato prezioso: da loro arriva l’indicazione dei bisogni del territorio, con loro elaboreremo le risposte“.

(Padovanet – rete civica del Comune di Padova)

Please follow and like us: