IMMATRICOLAZIONI AUTO A MARZO 2021: PERCENTUALI A TRE CIFRE RISPETTO A MARZO 2020

GHIRALDO (CONCESSIONARI ASCOM CONFCOMMERCIO PADOVA): “RAFFRONTO IMPROPONIBILE: ERAVAMO NEL PIENO DEL LOCKDOWN. SE POI GUARDIAMO AL MARZO 2019 SIAMO AL – 16,67% A CONFERMA CHE IL MERCATO RESTA CONDIZIONATO DA PANDEMIA E SITUAZIONE ECONOMICA”

“Se non fosse che il raffronto è col mese di marzo del 2020 quando il lockdown fece crollare il dato delle immatricolazioni a 452 vetture nell’arco dell’intero mese, direi che da padovano un “troppa grazia Sant’Antonio” ci starebbe più che bene”.
Si concede un minimo di ironia Massimo Ghiraldo, presidente dei concessionari di Ascom Confcommercio di Padova, nel commentare il dato sulle immatricolazioni di vetture del mese di marzo 2021 che, forte di 2.549 vetture, fa un balzo in avanti del 463,94% sul pari mese dello scorso anno.
Un dato in linea con il resto della regione (+472,83%) che fa sì che nei primi tre mesi del nuovo anno le immatricolazioni siano il 36,98% in più rispetto al primo trimestre del 2021 (con il Veneto attestato al +36,15%).
“Ovviamente – continua Ghiraldo – il raffronto con i dati anomali di marzo 2020 dice poco per non dire nulla. Meglio un raffronto col marzo 2019, quando le vetture immatricolate furono 3.059 per cui se ci basiamo su quel dato la diminuzione è pari al -16,67%, il che conferma la difficile situazione nella quale si muove tutto il settore, ancora costantemente condizionato dall’emergenza pandemica e dalle avverse conseguenze economiche e sociali”.
Fin qui, dunque, il giudizio del presidente dei concessionari dell’Ascom Confcommercio. Ma se guardiamo ai singoli marchi, com’è andato marzo?
In termini assoluti Fiat raggiunge 276 unità immatricolate (col 10,83% del mercato), seguita da Volkswagen (245 e 9,61% del mercato), quindi Toyota (194 pari al 7,61%).
A seguire Citroen (154 e 6,04%), Peugeot (149 e 5,85%) e Ford (137 e 5,37%).

Padova 16 aprile 2021

(Ascom Padova)

Please follow and like us: