Agriturismo, smaltimento rifiuti

A seguito alle modifiche apportate dal Decreto Legislativo n. 116/2020 al codice dell’ambiente, a partire dal 1° gennaio 2021 i rifiuti delle attività agricole e di quelle connesse sono escluse dall’ambito dei rifiuti urbani che comportava il dover gestire con ditte private il servizio di raccolta.

Il problema, che coinvolge soprattutto le imprese agrituristiche, è stato risolto da Coldiretti che ha ottenuto che i rifiuti agricoli continuano a poter essere assimilabili all’urbano.

Ne consegue che i rifiuti delle attività agrituristiche, continuano a poter essere assimilati a quelli della ristorazione, essendo questi “simili per loro natura” e, di conseguenza, il servizio pubblico di raccolta per queste attività deve continuare.

(Coldiretti Padova)

Please follow and like us:
Pin Share