SOSTEGNO AI BIETICOLTORI VENETI. COLDIRETTI, LO ZUCCHERO NOSTRANO BANCO DI PROVA DELLA FILIERA ITALIANA

SOSTEGNO AI BIETICOLTORI VENETI. COLDIRETTI, LO ZUCCHERO NOSTRANO BANCO DI PROVA DELLA FILIERA ITALIANA

SOSTEGNO AI BIETICOLTORI VENETI. COLDIRETTI, LO ZUCCHERO NOSTRANO BANCO DI PROVA DELLA FILIERA ITALIANA

 

13 aprile 2021 – Sono 11mila gli ettari vocati alla bieticoltura in Veneto. Una coltura degna di attenzione – spiega Coldiretti Veneto –   per la sua capacità di migliorare le caratteristiche del terreno e per la grande potenzialità di accumulare il carbonio, che la rende tra gli indirizzi colturali con la migliore impronta carbonica.  Perciò è importante la recente previsione di un aiuto regionale nell’ambito del programma agroambientale di coltivazione della bietola, che dovrà essere replicato recuperando altre risorse, riconoscendo in questo modo l’importanza della filiera bieticola in Veneto. Il consolidamento delle superfici coltivate con il metodo biologico è un altro segnale importante nel percorso di sostenibilità delle produzioni che vede impegnate molte imprese agricole. Per questo occorre promuovere la coltivazione, soprattutto in una regione dove uno dei due stabilimenti per la lavorazione dello zucchero rimasto in Italia è ancora in attività. “Sostenere il comparto è un impegno per tutti a partire dalle istituzioni pubbliche – commenta Coldiretti Veneto – che per evitare il rischio di estinzione ha chiesto alla Regione ed ai propri soci uno sforzo al fine di tutelare l’unica filiera 100% Italiana che trova nella cooperativa di produttori, la Coprob, un partner ideale per l’applicazione della tracciabilità del processo dal produttore al consumatore.

Per esaltare le caratteristiche etiche e di sostenibilità ambientali occorre incentivare le scelte degli agricoltori in questa direzione. “Lo zucchero estero sfrutta ancora marchi un tempo nazionali e addirittura arriva da Paesi che adottano pratiche e metodi proibiti in Italia. La Regione può essere promotrice di accordi di filiera con i grandi marchi dell’industria dolciaria italiana molto presenti in Veneto e proprio quest’ultima frontiera potrebbe diventare strategica per la sfida della produzione Made in Italy. Su questo tema Coldiretti Veneto è intervenuta più volte sostenendo quanto riportato sul documento programmatico “Identità Veneta”; la filiera agricola veneta deve essere al centro del programma politico della Regione del Veneto per dare slancio a un settore che rappresenta il valore di un territorio.

(Coldiretti Veneto)

Please follow and like us: