Covid, Mcc-Svimez: “Da pandemia effetti devastanti su imprese, utili in calo di oltre 70%”

Roma, 14 apr. La pandemia ha avuto un “effetto devastante sui bilanci delle imprese” e confermato “l’assoluta necessità delle misure” introdotte dal governo a sostengo delle aziende. E’ quanto emerge dal rapporto presentato oggi da Mediocredito Centrale e Svimez sull’impatto delle misure introdotte dai decreti Liquidità, Cura Italia e Rilancio.
Al netto della liquidità immessa grazie ai decreti, si legge, le imprese italiane che hanno fatto richiesta al Fondo di Garanzia per le Pmi si troveranno “presumibilmente” con ricavi delle vendite e delle prestazioni che scenderanno del 9,47%, il valore aggiunto del 14,28%, il Margine Operativo Lordo del 24,69%, il Reddito operativo del 35,87%, l’utile o perdita di esercizio avrà un crollo del 72,70%; il totale delle attività diminuirà, secondo i calcoli contenuti nel rapporto, del 6%.
Non solo, ma la pandemia “è intervenuta dopo un quadriennio (2015-2019) in cui la ripresa è stata di entità modesta e con un profilo temporale calante. Questa fase ciclica positiva non ha avuto la forza, specie nel Sud, di recuperare l’ampia perdita di base produttiva che vi è stata durante la ‘lunga crisi’ (2008-2014) caratterizzata da un intenso processo di selezione”.
“Un’ulteriore contrazione, nell’immediato futuro, nel numero e nella qualità delle imprese presenti nei vari territori non potrebbe che rendere più manifesta la frammentazione dei percorsi di sviluppo regionali emersa alla fine della ‘lunga crisi’, non solo nel Sud ma anche nella circoscrizione del Centro”, si legge ancora nel rapporto.

(Adnkronos)

Please follow and like us: