Gasperini insulta ispettore antidoping, chiesti 20 giorni di stop

Calcio

La richiesta della procura antidoping: il tecnico dell’Atalanta ha “inveito contro l’intero sistema interrompendo il test di un calciatore e obbligandolo ad allenarsi”

Gian Piero Gasperini è stato deferito dalla procura antidoping, con richiesta di 20 giorni di squalifica, per “aver insultato un ispettore durante un controllo a sorpresa e inveito contro l’ intero sistema antidoping, interrompendo un test in corso su un calciatore dell’Atalanta e obbligando il giocatore ad andare ad allenarsi”.
Il Tribunale nazionale antidoping ha fissato l’udienza nei confronti dell’allenatore dell’Atalanta per il giorno 10 maggio 2021 alle ore 15.
L’episodio contestato a Gasperini è avvenuto il 7 febbraio scorso: al campo di allenamento dell’Atalanta si è presentato un ispettore di Nado Italia per un controllo antidoping a sorpresa, su 4 calciatori. Il giocatore, il cui test era stato interrotto dal tecnico di Grugliasco, ha poi completato l’operazione a fine allenamento grazie alla mediazione del medico sociale.

(Adnkronos)

Please follow and like us: