Comunicato stampa: prorogate al 30 giugno le concessioni di suolo pubblico per i plateatici di bar e ristoranti

Il Sindaco con l’ordinanza n. 15 del 30/03/2021, visto il perdurare della situazione di emergenza sanitaria, ha disposto la proroga al 30/06/2021 delle disposizioni contenute nell’ordinanza sindacale n. 27 del 15/05/2020 relative ai criteri per il rilascio o l’ampliamento delle concessioni di suolo pubblico per l’attività di somministrazione di alimenti e bevande già prorogate fino al 31/03/2021 con l’ordinanza n. 72 del 30/12/2020, e naturalmente la proroga – sempre fino al 30/06/2021 – della validità delle concessioni di suolo pubblico comprese quelle di cui è stato chiesto l’ampliamento che scadevano il 31/03/2021 rilasciate in base alle ordinanza 27 del 15/05/2020, 46 del 13/10/2020 e 72 del 30/12/2020.

Una decisione che permette a baristi e ristoratori di continuare a disporre di plateatici allargati adesso che la bella stagione permetterà, una volta usciti dalla “zona rossa” di consumare all’aperto, in situazioni di massima sicurezza rispetto al rischio di contagio da Covid.

L’assessore alle attività produttive e al commercio Antonio Bressa sottolinea: “È una proroga fino al 30/06/2021 delle disposizioni introdotte con le ordinanze precedenti. Viene quindi un’altra volta prorogata la validità delle regole speciali per i plateatici e delle concessioni di suolo pubblico in essere che avevano scadenza al 31/03/2021 e che ora sono valide fino al 30/06/2021, cioè intanto finché è assicurata la gratuità del suolo pubblico dal Decreto Sostegni.
Quando bar e ristoranti potranno riaprire potranno anche contare sulla disponibilità delle proprie concessioni allargate per collocare all’aria aperta tavolini e sedie. Con questa ordinanza i plateatici vengono infatti automaticamente prorogati fino al 30 giugno, in linea con la gratuità che almeno fino a quella data gli viene già assicurata.

È importante concedere in forma straordinaria lo spazio pubblico per affrontare l’emergenza Covid come abbiamo fatto finora. E abbiamo già predisposto tutto per continuare l’applicazione del piano straordinario per i plateatici oltre il 30 giugno fino alla fine dell’anno. Questo perché da un lato il Decreto Sostegni ha previsto la possibilità di richiedere i plateatici in forma semplificata proprio fino a fine anno e perché dall’altro abbiamo già condiviso formalmente con la Soprintendenza, che ringrazio per la collaborazione, l’opportunità di derogare i criteri generali dell’accordo per i plateatici in centro storico fino allo stesso termine.

In questo modo agevoliamo una categoria in difficoltà e permettiamo ai cittadini di frequentare con maggiore sicurezza gli spazi aperti di bar e ristoranti“.

(Padovanet – rete civica del Comune di Padova)

Please follow and like us: