Tracciabilità e origine per una corretta etichettatura, il 28 aprile nuovo webinar

Tracciabilità e origine per una corretta etichettatura, il 28 aprile nuovo webinar

Un’interessante occasione di confronto e di apprendimento sulla corretta etichettatura, tra tracciabilità e origine, per valorizzare e tutelare il made in Italy agroalimentare. Alla presenza di circa 50 imprenditori di Coldiretti Padova, attivi nel comparto della trasformazione del prodotto primario di origine vegetale e animale e degli agriturismi, si è svolto un incontro in FAD (formazione a distanza) che ha avuto come relatore il dott. Ermanno Coppola, responsabile dell’Ufficio Qualità e certificazione, Area Sicurezza Alimentare della Confederazione Nazionale Coldiretti per approfondire il vasto tema dell’etichettatura dei prodotti alimentari.

Nel corso della lezione il dott. Coppola ha posto l’accento sull’importanza di una giusta etichetta nel rispetto dei regolamenti comunitari e dei  nostri decreti legislativi, questo perche il consumatore oggi vuole trovare nell’etichetta indicazioni trasparenti e chiare in grado di poter scegliere con consapevolezza e adeguati strumenti informativi nell’ambito di un mercato in cui continuano ad essere sempre più presenti etichette poco chiare e fuorvianti. Sottolineata in particolare l’importanza della tracciabilità e della rintracciabilità del prodotto e l’azione che Coldiretti da anni promuove attraverso l’attività di Campagna Amica per una corretta informazione sull’origine dei prodotti agricoli.

Passati in rassegna gli elementi distintivi delle etichette alimentari, dalle informazioni obbligatorie a quelle facoltative, dalla corretta denominazione degli alimenti, i dettagli nell’indicazione degli alimenti, dietro alla quale spesso si celano delle omissioni o diciture ambigue e poco trasparenti. Quanto all’uso dei conservanti il relatore ha sottolineato che il consumatore compra nei mercati di Campagna Amica perché cerca prodotti buoni, sani e genuini e ha ricordato che non c’è nessun obbligo ad usare conservanti, dipende dalla qualità delle materie prime, del processo produttivo e dalle valutazione del rischio del produttore. Coppola ha poi ricordato il percorso ventennale intrapreso con convinzione da Coldiretti a partire dal 2000 con il lancio del Patto con il Consumatore e l’avvio della battaglia per l’origine dei prodotti agroalimentari. Una azione fondamentale per agevolare la scelta consapevole del consumatore e la trasparenza dell’impresa. A prescindere dall’obbligo di legge, infatti, i produttori soci di Coldiretti e Campagna Amica devono indicare sempre l’origine dei prodotti in coerenza con i nostri principi di trasparenza e distintività.Un impegno mai venuto meno che ha permesso di vincere numerose battaglie per l’etichettatura obbligatoria dei prodotti agroalimentari. “Una corretta etichettatura – ha concluso Coppola – non solo evita sanzioni e problemi alla salute del consumatore ma è anche biglietto da visita dell’azienda”.

Considerato l’interesse sull’argomento Coldiretti Padova ha già messo in calendario un nuovo webinar con il dottor Coppola su “Sicurezza alimentare e igiene nella vendita e negli agriturismo”, mercoledì 28 aprile a partire dalle ore 11 a questo collegamento: https://meet.google.com/cwm-zeue-rnn?authuser=0

(Coldiretti Padova)

Please follow and like us: