Il presidente Bui visita gli stabilimenti Maschio Gaspardo di Campodarsego

presidente bui alla maschio gaspardo

Il presidente della Provincia di Padova Fabio Bui ha visitato gli stabilimenti del gruppo Maschio Gaspardo di Campodarsego, multinazionale leader nella produzione di attrezzature agricole per la lavorazione del terreno, la semina, il trattamento delle colture, la manutenzione del verde.
 “Parliamo di un pezzo della storia produttiva ed economica che ha fatto grande il Veneto e il nostro territorio padovano – ha spiegato il presidente Bui – per me è stato un orgoglio toccare con mano il frutto della tenacia, del lavoro e del sogno imprenditoriale dei fratelli Egidio e Giorgio che oggi hanno preso in mano con altrettanta passione i figli e nipoti Andrea e Mirco. Come tante eccellenze della nostra regione, parliamo di una piccola realtà che è partita dal nulla ed è diventata una multinazionale presente in tutto il mondo. È una visita che ho fatto con vero piacere perché spero che questi esempi possano ispirare i giovani di oggi a impegnarsi nel lavoro vero, concreto. La storia veneta è testimone che solo la fatica delle mani, del cuore e della mente possono portare alla realizzazione di un progetto personale e lavorativo che arrivi a scrivere pagine di successo non solo economico, ma soprattutto umano”. 
Il gruppo Maschio Gaspardo iniziò a muovere i primi passi nel 1964 grazie all’attività artigianale di produzione di frese avviata nella stalla della loro casa dai fratelli Egidio e Giorgio Maschio. Con 8 grandi centri produttivi, 5 in Italia e 3 all’estero in Romania, Cina e India, e con le sue 13 filiali commerciali all’estero, Maschio Gaspardo è presente in tutto il mondo ed impiega complessivamente 1.900 risorse, unite dalla determinazione, dall’entusiasmo e da solidi principi. La ricerca di nuove soluzioni, da parte di un team di tecnici, e le sinergie costruite con alcuni dei principali leader internazionali del settore garantiscono il costante sviluppo tecnologico dei prodotti per un continuo avanzamento dell’agricoltura.

30/03/2021

(Provincia di Padova)

Please follow and like us: