DONNE TUTTI I GIORNI, NON SOLO L’8 MARZO

Essere donna, fare agricoltura e attività sindacale nel 2021: ecco le voci delle consigliere provinciali di Coldiretti Rovigo

Cecilia, Paola, Pia e Federica ritratte in queste foto, le conosciamo come imprenditrici, madri, mogli o figlie, ma oltre a tutto questo sono le donne del consiglio provinciale di Coldiretti Rovigo che oltre all’impegno ordinario si cimentano anche in quello sindacale. Presentiamo qui brevemente Cecilia Barison, Paola Drago, Pia Rovigatti e Federica Vidali, che fuori dal ruolo istituzionale, sono in grado di tenere in equilibrio tantissime attività tra lavoro, vita pubblica e privata.

In totale, sono circa un migliaio le aziende guidate da donne e socie dell’associazione polesana Coldiretti. Ogni donna è diversa, c’è chi è cresciuta in azienda agricola e ha preso le redini di una tradizione famigliare e c’è chi ha cominciato da zero. Tra le tante storie che potremmo raccontare abbiamo scelto la rappresentanza del consiglio provinciale, ma oltre a queste quattro donne c’è un mini esercito rosa che è cresciuto sempre di più negli ultimi anni e ha reso l’agricoltura sempre più a misura di donna.

Lisa Cappellari, coordinatrice di Coldiretti Donne Impresa Rovigo traccia un profilo di queste donne: “Impegnate, ma sempre disponibili, creative e professionali – così le descrive Lisa – sono solo alcune caratteristiche delle donne del nostro gruppo. La loro energia è strepitosa. Anche se le occasioni per vederci sono state poche, in questo ultimo anno, a causa della pandemia, la loro presenza si vede e si sente sempre. Hanno mille idee, sono una forza che trascina e io sono onorata di essere la responsabile di un gruppo così”.

CECILIA BARISON
Eletta nel 2018 nel consiglio provinciale di Coldiretti Rovigo è l’attuale responsabile di Donne Impresa di Coldiretti Rovigo. Nell’azienda di famiglia a Lusia lei è diventata titolare nel 1997; produce in particolare orticole e va fiera dell’approccio macrobiotico che sta utilizzando. Tra le novità introdotte negli anni ci sono state l’autorizzazione della sala per la smielatura e, dallo scorso anno, ha attivato anche un laboratorio di Piccole produzioni locali per la trasformazione di frutta e verdura. Successivamente, Cecilia ha intrapreso la strada della cosmesi naturale. Si dedica da tantissimo tempo alla vendita diretta, è stata anche pioniera di alcuni mercati di Campagna Amica Rovigo e fa parte della rete dal 2010. Nel prossimo futuro si cimenterà nel turismo rurale, appena le condizioni miglioreranno. La frase che dedica alle donne è la seguente: “Le donne sanno adattarsi benissimo ai cambiamenti, sanno gestire più cose contemporaneamente da secoli. Donne, non abbiate paura della crisi, a volte i problemi ci portano soluzioni inaspettate e nuovi stimoli, perché le soluzioni nascono proprio dalle necessità”.

PAOLA DRAGO
Paola è di Crespino e l’agricoltura è parte integrante della sua vita. È partita a collaborare con l’azienda di famiglia subito dopo la scuola dell’obbligo e da sempre è orgogliosamente socia Coldiretti. L’azienda, che ora è tutta sua, è vocata a colture seminative e in totale sono 23 gli ettari condotti tra Crespino, Guarda Veneta e Frassinelle Polesine. Tutto il grano dell’azienda raggiunge Barilla tramite un contratto di filiera che valorizza un’agricoltura più sostenibile. Dal 2009 è presidente di sezione a Crespino per l’associazione Coldiretti. Dal 2010 è nel consiglio del Consorzio maiscoltori cerealicoltori polesani di Villadose e nel 2016 è entrata anche nella loro commissione vendite. Inoltre è già al secondo mandato come consigliera del Consorzio di bonifica Adige Po dove è entrata nel 2015 ed è stata rinnovata nel 2019. Infine, Paola è approdata nel consiglio provinciale di Coldiretti Rovigo nel luglio 2020, ricopre ancora il ruolo di presidente di sezione a Crespino e presidente della zona denominata Rovigo esterno.
La frase che dedica alle donne è la seguente: “Non bisogna mollare mai, a nessuna età, perché è vero che quando si chiude una porta si apre un portone. Alle donne dico di non chiudersi in sé stesse, buttatevi, le opportunità oggi sono infinite e la donna ha mille capacità se ha voglia di tirale fuori”.

FEDERICA VIDALI
Federica è la più piccola del gruppo, classe 1993, è di Scardovari e ha aperto la sua azienda con il primo insediamento 7 anni fa. Assieme all’agricoltura si è da subito messa a disposizione con il suo impegno sindacale diventando la delegata del movimento Giovani Impresa nel dicembre 2017. Attualmente coltiva cereali, che vende alla grande distribuzione, mentre fa vendita diretta di asparagi e miele. Lo scorso anno ha attivato un laboratorio di Piccole produzioni locali e ha iniziato a vendere anche trasformati vegetali come confetture, passata e creme di verdura, tutti prodotti con l’ortofrutta che coltiva nel suo fondo. A questo affianca l’attività di apicoltura. Ha deciso di fare agricoltura per passione personale e per dare l’opportunità alla gente di mangiare prodotti di cui anche lei conosce tutto il ciclo biologico, dalla nascita alla trasformazione. Da poco si è accredita al circuito Campagna Amica. La frase che dedica alle donne è la seguente: “Le donne sono il fulcro della famiglia, ma tante volte anche
dell’azienda”.

PIA ROVIGATTI
Pia, classe ’67, è stata nominata presidente del Consorzio polesano di difesa di attività e produzioni agricole nel 2012 e rinnovata nel maggio 2018. Laureata in Scienze agrarie a Bologna, sposata e con una figlia, è titolare di azienda agricola a Ficarolo dal 1995. Ha raccolto l’eredità imprenditoriale di famiglia, che si occupa di frutteti da un secolo. In particolare, Pia ha affiancato lo zio dal quale, afferma, di aver imparato quella “sapienza agraria” che non si studia sui libri. Oggi conduce 14 ettari di terreni tra produzioni
cerealicole e impianti frutticoli in particolare di nettarine, prugne e pere. Pia è stata in passato anche responsabile provinciale di Donne impresa, il movimento delle imprenditrici agricole di Coldiretti Rovigo. La frase che dedica alle donne è la seguente: “Alle donne auguro di volersi bene e di non avere paura di essere quello che sono, in tutti gli ambienti c’è bisogno di noi!”.

(Coldiretti Padova)

Please follow and like us: