Giornata europea dei Giusti

Il 6 marzo, anniversario della morte di Moshe Bejski, l’uomo che ha animato il Giardino dei Giusti di Yad Vashem in Israele, viene celebrata la Giornata europea dei Giusti. La Giornata è stata istituita nel 2012 dal Parlamento europeo su proposta del Gariwo – Gardens of the Righteous Worldwide, per commemorare chi si è opposto ai genocidi ed ai totalitarismi.

A Padova, il 5 ottobre 2008, è stato realizzato il Giardino dei Giusti del Mondo per rendere omaggio a chi si è opposto ai crimini contro l’umanità perpetrati a partire dal 20° secolo, il secolo segnato dai più gravi genocidi della storia, a cominciare dallo sterminio degli Armeni nel 1915/16 e da quello degli Ebrei durante il secondo conflitto mondiale.

In occasione della Giornata europea dei Giusti sono stati apposti, su ogni stele del Giardino dei Giusti del Mondo di Padova, i QR Code che raccontano la biografia del Giusto. Il visitatore ha così modo di conoscere la storia e il gesto di altruismo perpetrato.
Per il genocidio armeno: Armin Theophil Wegner, Giacomo Gorrini e Ayse Nur Zarakolu, Hasan Amca, Jacob ed Elisabeth Kunzler

Per la Shoah: Carlo Angela, Placido Cortese e il suo gruppo (tra cui le sorelle Lidia, Carla Liliana e Teresa Martini, Delia Fasolato Mazzucato, Franca Decima, Milena Zambon, Parisina Lazzari, Delfina e Maria Borgato), Giovanni Palatucci, Giorgio Perlasca, Pietro e Giuliana Lestini, Suor Marguerite Bernes, Padre Antonio Dressino, Gertrud Luckner, Giovanni e Regina Bettin, Varian Mackey Fry

Per il genocidio ruandese: Pierantonio Costa, Jacqueline Mukansonera, Zura Karuhimbi

Per il genocidio bosniaco: Lazar Manojlovic, Ivanka Šucur, Ðuro Ivkovic, Dragan Andric.

Biografie dei giusti

Sempre in occasione della Giornata, venerdì 5 marzo, viene organizzata da Progetto Giovani una conferenza online rivolta alle scuole di Padova, sul tema “Riflessioni sui Giusti del Mondo”.
La conferenza, tenuta dal prof. Giuliano Pisani, ha l’obiettivo di diffondere i valori della responsabilità, della tolleranza e della solidarietà.
Si parlerà anche del Giardino dei Giusti del Mondo di Padova, attraverso il quale l’Amministrazione comunale promuove il rispetto dei diritti e della dignità dell’uomo, facendosi portavoce delle persone che, ascoltando la propria coscienza, si sono opposte ai genocidi o ne hanno denunciato l’aberrazione. Il loro esempio comunica a tutti, e in particolare ai giovani, la libertà che ciascuno di noi possiede nel momento in cui è chiamato a decisive scelte etiche.

Info
Tel. 049 8205620
[email protected]

(Padovanet – rete civica del Comune di Padova)

Please follow and like us: