“Sapori Padovani” una proposta innovativa di welfare aziendale

sapori padovani

Trasformare una criticità in opportunità. E’ quanto ha realizzato la Provincia di Padova grazie all’iniziativa “Sapori Padovani”, un voucher del valore di 30 euro che le imprese possono acquistare e offrire ai loro dipendenti come welfare aziendale.
La proposta è stata presentata dal presidente della Provincia di Padova Fabio Bui, dal consigliere delegato all’Agricoltura Fabio Miotti, da Coldi-retti, Cia, Confagricoltura, grazie alla partecipazione di Assindustria, Ordi-ne dei Consulenti del lavoro e dei Dottori Commercialisti.     

E’ la prima volta che un’iniziativa legata all’agricoltura e alla promozione del territorio coinvolge queste realtà che hanno peraltro manifestato un grande entusiasmo ed una fattiva collaborazione, hanno fornito idee con-crete per iniziare a lavorare assieme e offerto massima disponibilità al confronto.
“Lavorare insieme – ha detto il presidente della Provincia di Padova Fabio Bui – è la caratteristica che ci deve contraddistinguere in questo momento critico per uscire dall’emergenza. Oggi c’è il rischio di guardare il presente senza pensare in prospettiva, invece dobbiamo iniziare proprio dalle piccole iniziative concrete per generare buona economia, quindi imprese che aiutino altre imprese, magari nello stesso territorio. A Natale è stata una valida alternativa alla solita cesta, oggi sta prendendo piede e la proponiamo come opportunità per rilanciare l’economia. E’ un’idea originale per avvicinare la filiera produttiva agricola alle nostre tavole. Un’occasione per sostenere gli agricoltori locali e l’economia di prossimità, per favorire la prosperità e il benessere del nostro territorio”.
L’istituto denominato “Cessione di beni di modico valore” in altri termini il voucher, sta cominciando a prendere piede e non è più relegato esclusivamente alle aziende più importanti, ma anche a quelle più piccole perché sono beni esenti da tasse e non soggetti a contributi.

“In questo periodo estremamente complesso – ha concluso Fabio Miotti – la Provincia di Padova vuole promuovere l’intero comparto che rappresenta le eccellenze a Km zero. Per rimanere accanto alle aziende agricole e tentare di trovare un’alternativa alle manifestazioni, abbiamo convertito la mostra mercato,  in “buoni” acquistabili on line del valore di 30 euro e spendibili fino al 30 giugno presso le aziende agricole locali aderenti all’iniziativa “Sapori Padovani” www.saporipadovani.it     
La proposta è stata condivisa da Assindustria, Ordine dei Consulenti del lavoro e dei Dottori Commercialisti, che si sono impegnati a divulgare la possibilità di inserire i “buoni acquisto” all’interno del welfare aziendale, in modo che possa diventare un’opportunità reciproca per le imprese: l’esenzione fiscale per l’una e l’occasione di fare conoscere i propri prodotti per l’altra!     

Da un lato quindi è emersa la possibilità di generare buona economia e dall’altro di avvicinare il consumatore che tende ad avere sempre più consapevolezza di acquistare prodotti a Km zero.    Siamo vicini alla soglia dei 500 buoni venduti ed oltre all’indotto creato, questa iniziativa sta portando dei nuovi clienti a conoscere le aziende agricole del territorio. Anche l’agricoltura è cambiata, non è più fatta di antichità e tradizioni, ma anche di grande passione e innovazione”.
Visita il sito www.saporipadovani.it

(Provincia di Padova)

Please follow and like us:
Pin Share