Coni e Olimpiadi, Cdm approva ‘decreto Cio’

Un passaggio necessario e non rinviabile, ma fino all’ultimo affatto scontato, per evitare che l’Italia si presenti alle prossime Olimpiadi di Tokyo senza tricolore e inno di Mameli. Spadafora: “Fugato ogni dubbio su indipendenza”

Il Consiglio dei ministri, a quanto apprende l’Adnkronos da fonti di governo, ha approvato il cosiddetto ‘decreto Cio’ sull’autonomia del Coni. Un passaggio necessario e non rinviabile, ma fino all’ultimo affatto scontato, per evitare che l’Italia si presenti alle prossime Olimpiadi di Tokyo senza tricolore e inno di Mameli.
“Il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto contenente le norme che sanciscono l’autonomia del Comitato Olimpico Nazionale Italiano. Ora l’ultima parola spetta al Parlamento in sede di conversione. Per la lunga e gloriosa storia sportiva e democratica del nostro Paese era improbabile che l’Italia venisse così duramente sanzionata già domani, ma la decisione di oggi fuga ogni dubbio e risolve il problema dell’indipendenza del Coni lasciato aperto dalla riforma del 2019”. Sono le parole del ministro per lo Sport, Vincenzo Spadafora, al termine del Consiglio dei ministri.

(Adnkronos)

Please follow and like us:
Pin Share