Comunicato stampa: divieto di circolazione in centro città nel fine settimana

Firmata dal sindaco Sergio Giordani l’ordinanza che vieta la circolazione dei mezzi motorizzati nell’area centrale della città e chiude alcuni tra i parcheggi principali, nel prossimo weekend del 19 e 20 dicembre con lo scopo di limitare l’affollamento e quindi il rischio legato alla trasmissione del virus Covid-19.

Più nel dettaglio l’ordinanza prevede:

  1. il divieto di accesso e circolazione a tutte le categorie di veicoli a motore nei giorni 19 e 20 dicembre 2020 nella fascia oraria compresa fra le ore 10:00 e le ore 19:00, all’interno della porzione di territorio comunale corrispondente al Centro Storico, con perimetro costituito dalle seguenti vie, escluse dal provvedimento, e di seguito elencate in senso orario:
    barriera Saracinesca, via Cernaia, porta S. Giovanni, via Volturno, piazzale Savonarola, via Bronzetti, porta Trento, via Sarpi, viale Codalunga, via Trieste, via Bassi, via Tommaseo, via Venezia, p.le della Stanga, via Ariosto, via Gattamelata, via Gustavo Modena, via Scarsellini, via Manzoni, via Giordano Bruno, via Costa, viale Cavallotti, ponte del Sostegno, via Goito;
     
  2. la deroga al divieto di transito nella corsia riservata ai mezzi pubblici di via Milazzo e via Volturno;
     
  3. il divieto di circolazione a tutte le categorie di veicoli a motore nei giorni 19 e 20 dicembre 2020 nella fascia oraria compresa fra le ore 10:00 e le ore 19:00 in via Tommaseo, tratto compreso fra via Goldoni e via Valeri, e via Gozzi, tratto compreso fra via Trieste e via Tommaseo;
     
  4. la chiusura delle seguenti aree a parcheggio:
    • parcheggio capolinea tram nord Pontevigodarzere di via Signorini,
    • parcheggio capolinea tram sud Guizza di via Guizza Conselvana,
    • parcheggio ex caserma “Prandina” di via N. Orsini,
    • parcheggio di p.zza Insurrezione;

Sono previste deroghe, a partire naturalmente dalla possibilità per i residenti di uscire e rientrare nell’area interdetta alla circolazione.
 

I varchi e l’area del centro storico saranno presidiati da agenti della Polizia Locale, dei Carabinieri e della Polizia di Stato e della Guardia di Finanza e pannelli informativi saranno posizionati non solo in corrispondenza dei varchi stessi, ma anche sull’anello delle tangenziali e della circonvallazione.
L’impegno per le Forze dell’Ordine sarà significativo: solo la Polizia Locale sabato metterà in campo ben 55 agenti per far rispettare l’ordinanza.

Il sindaco Sergio Giordani sottolinea:Il messaggio che vogliamo dare è che, per la giornata di sabato e domenica, chiediamo ci sia meno pressione possibile sul centro storico. Gli ospedali sono al livello di guardia se andiamo avanti così rischiamo una tragedia. Non sono quindi certo provvedimenti che riguardano giornate ecologiche o l’occasione per farsi una passeggiata, ma il chiaro invito a non raggiungere il centro di Padova per sabato e domenica onde evitare assembramenti. Vale per i padovani, ma lo ripeto anche agli amici che vivono e risiedono in altri comuni: sarete sempre i benvenuti ma ora siamo in un emergenza sanitaria critica e, complici la chiusura dei centri commerciali e delle piste da sci, non possiamo intasare i centri delle città perché è una situazione molto pericolosa. Quindi questo fine settimana facciamo vincere la salute e proviamo a piegare la curva, non rechiamoci in città. L’ordinanza regionale va bene, completa e rafforza questa che andiamo a emanare a livello comunale e che avevo annunciato già ieri, spero che il combinato dei due provvedimenti dia i risultati sperati. Auspico anche che il Governo e la Regione immaginino modalità di ristoro per le categorie che possono avere dei danni da questi provvedimenti assunti a tutela della salute pubblica di tutti“.

(Padovanet – rete civica del Comune di Padova)